Glitter & Champagne

La donna uscì dalla costola dell’uomo, non dai piedi per essere calpestata, non dalla testa per essere superiore ma dal lato, per essere uguale, sotto il braccio per essere protetta, accanto al cuore per essere amata.                           William Shakespeare

 

 

Oggi non parlerò di moda, fashion, scarpe o borse, di capelli o di quali colori usare nella prossima stagione, ma di un tema che mi sta molto a cuore, un argomento delicato, un tema scottante, che sentivo fortemente di affrontare!!!

Femminicidio : sono quelli che superficialmente la cronaca nera definisce delitti passionali, spesso morti annunciate, dove tutto il vicinato sapeva ma nessuno ha mosso un dito perché ognuno a casa sua fa come gli pare, sono casi giudiziari che vengono liquidati come inevitabili conseguenze di un improvviso raptus di follia ed invece spesso sono la coerente e premeditata conclusione di violenze durate a volte anni, sentenze eseguite davanti agli occhi di una società incapace di riconoscere questo dramma antico, incapace di indignarsi di fronte a tutto ciò .

Femminicidio : è una parola che non piace, molto storcono il naso davanti a questo termine, certo se ne possono trovare altri più aggraziati, chiamiamolo pure come ci pare ma almeno affrontiamo il dramma senza far finta che non esista, attitudine sempre più in voga nel nostro paese! I dati sono inequivocabili: l’Italia è presente nella triste classifica dei femminicidi con una paurosa cadenza matematica, una vittima ogni due, tre giorni !!!!

Sono mogli, ex mogli, fidanzate, ex fidanzate, sorelle, figlie che non sono state ai patti, che sono uscite dalle regole assegnate dalla società, che hanno detto NO e questa disobbedienza è stata fatale!

Laura aveva 25 anni… La sua unica colpa? Quella di essere troppo bella.. Lo scorso 12 aprile è stata colpita da 15 coltellate dal suo ex fidanzato che non si rassegnava alla fine della loro storia e così non potendola più avere aveva deciso di cancellarla dalla faccia della terra! Ma lei è sopravvissuta, ha lottato e ce l’ha fatta ed ora ha deciso di raccontare la sua storia, perché tutti devono sapere!!

Quella notte il suo ex fidanzato l’ha raggiunta in un locale notturno, l’ha aspettata fuori, ha estratto un coltello e nel buio l’ha colpita con 15 fendenti a gola, testa, spalle.. Mentre la massacrava sentiva il freddo della lama che si conficcava nella carne, l’aria fredda che entrava e il sangue che sgorgava a flotti, lo supplicava di smettere, cercava di parare i colpi con le mani, ma lui la colpiva ovunque con una furia disumana! Credeva fosse finita per lei, ma il buttafuori del locale l’ha salvata. Dopo l’aggressione ha passato 20 giorni in ospedale tra la vita e la morte, la lama ha sfiorato la carotide che non ha reciso per soli 1,8 millimetri e dopo alcuni giorni ha subito 8 lunghe ore di intervento alla testa per un aneurisma cerebrale, ha passato una settimana con un tubo infilato nel cranio ed è arrivata a pesare 43 chili! Ma tutto questo non è bastato ai giudici che hanno concesso al suo ex gli arresti domiciliari, nonostante le avesse fatto stalking, nonostante le minacce, nonostante lui quella sera avesse percorso la strada con un coltello in tasca per ucciderla!

Laura è sopravvissuta, anche se porta ancora i segni ed ha perso la sensibilità in gran parte del cuoio capelluto e in molte zone del suo corpo e per una che insegna yoga e pilates non è il massimo. Ma lei non smette di lottare, non resterà mai in silenzio finché non avrà avuto giustizia. La verità è che bisognerebbe cogliere i segnali prima che sia troppo tardi, la gelosia morbosa, i comportamenti possessivi, il pieno controllo spesso scambiato per troppo amore, no questo non è amore, anzi è un amore malato!!!

Oggi Laura crede ancora nell’amore, in quello sano, anche se si porterà dentro per sempre quelle ferite inferte quella notte! Ha un nuovo progetto, coinvolgere il più possibile e sensibilizzare i giovani nelle scuole superiori sulla violenza sulle donne e sullo stalking , ha girato un corto/spot che verrà proiettato proprio nelle scuole per fare prevenzione su questo tema… E non si fermerà! Non si arrenderà e lotterà con quella tenacia e caparbietà che le ha permesso di non morire quella notte in una pozza di sangue!

Ed io sono contenta di averla incontrata nel mio cammino.. Perché forse niente succede per caso..

Alcune foto di Laura del prima, del suo lavoro, di adesso e del suo progetto!

 

 

 

 

 

About author View all posts Author website

Rossella Santini

Ciao, sono Rossella, faccio la blogger, scrittrice freelance, consulente d’immagine e personal shopper. Le mie passioni più grandi sono l’arte, la letteratura, i viaggi, la fotografia e naturalmente la moda, che considero una forma d’arte. Ho collaborato con diversi brand, facendo recensioni dei loro prodotti o scrivendo per loro alcuni articoli mantenendo sempre il mio stile. Faccio consulenze tecniche di moda per ogni tipo di clientela o per le aziende, studio le tecniche di analisi per la valorizzazione dell’immagine, analisi del colore e la psicologa dell’acquisto. Ah dimenticavo: adoro i glitter e ovviamente lo champagne (di ottima annata!)

22 CommentsLeave a comment

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »