Glitter & Champagne

Come fare per comprare e indossare i capi vintage giusti senza sembrare fuori moda? E fuori luogo?

 

Come abbinare gli abiti vintage per avere un look ricercato ma sempre alla moda? La risposta non è semplice perchè il gusto personale svolge un ruolo fondamentale nei nostri look. Tuttavia la regola principale resta sempre “non esagerare”! Quando si parla di look vintage si crede sempre che tutto possa andare bene e senza specifiche regole, ma non è vero! Questo si può fare solo ad Halloween e a Carnevale! Vediamo qualche consiglio per abbinare gli abiti vintage senza rischiare di essere ridicole o eccessivamente retrò. Lo stile prima di tutto!

 

ACCESSORI PREZIOSI
Per immergersi completamente nell’atmosfera rétro, può bastare un solo accessorio prezioso. Come una spilla dorata con pietre da applicare al bavero del blazer, oppure una clutch effetto sparkling, o ancora una collana che rifinisca il colletto di una camicia over.

 

QUALITÀ PRIMA DI TUTTO
Acquistare capi di seconda mano è strettamente connesso alla passione per brand e confezioni evergreen che nella loro fattura (seppur vissuta) racchiudono una preziosità rara. Un foulard di Burberry, un micro cronografo di Cartier o una ballerina di Chanel scovate in un mercatino, sono (da) sempre l’investimento perfetto. Da abbinare rigorosamente a capi contemporanei, anche casual.

 

VINTAGE OK , MA DI MODA
Ecco, le bancarelle dei mercatini dell’usato o gli scaffali dei bazar di seconda mano saranno pieni di capi anni Settanta che, a un compromesso economico decisamente cheap, garantiscono un risultato estremamente alla moda. E allora perché non mescolare il denim a vita altissima con un blusa in seta leggera, o un blazer con frange a una t-shirt streetstyle? Insomma, mixate, miscelate, sperimentate.

 

 
MIX & MATCH
Mescolare, mixare, coordinare tendenze abbinate a epoche diverse è il must have da seguire se si vuole interpretare al meglio la cultura del vintage. Coordinare e abbinare sperimentando, può funzionare soltanto se, oltre al buon gusto, c’è una fortissima predisposizione ad osare!

 

 

Perché oggi ho deciso di parlarvi di pezzi vintage?
Perché probabilmente avrete capito la mia passione per gli abiti e gli accessori ( o gli oggetti se parliamo di casa) appartenuti ad epoche passate.

Ricordo quando a 18 anni, con la mia migliore amica e compagna di scuola, andai a Bologna in centro, al mercatino di abiti usati, con l’entusiasmo a mille tornai a casa con un paio di Levi’s 501 pagati pochi spiccioli, feci vedere il mio acquisto a mia madre, la quale invece non era della mia stessa opinione e mi prese a male parole, rabbrividendo al fatto che fossero abiti usati !!! Poi seguirono una giacca di pelle che ho amato moltissimo ( sempre col disgusto di mia madre, la quale si chiedeva cosa ci trovassi nell’andare per mercatini vintage !!!)

La passione è rimasta anche se purtroppo nel corso degli anni ho perso ( o meglio sono stati regalati o buttati per mancanza di spazio) cose a cui ero molto legata, ma del resto si sa che non si può conservare tutto .
Così a malincuore ho dovuto rinunciare a molti capi preziosi, che ora probabilmente avrei potuto indossare di nuovo.
Ma qualcosa ho salvato ( di mio e della genitrice, la quale non perde certo tempo e spazio, a conservare cose che sa di non indossare mai più !!)
I “superstiti” sono un paio di abiti di mia mamma rigorosamente anni ’70, qualche accessorio come borse e pochette, un capospalla mio e il mix che indosso in queste foto: trattasi di un cappottino a spina di pesce con cintura in vita degli anni ’90, a cui ho applicato questo collo di pelliccia di un vecchio cappotto di mia madre, risalente agli anni 70 e questi guanti scamosciati ritrovati in fondo ad un vecchio baule, di cui nessuno ricorda la provenienza !!
E sono sicura che ci sono ancora tante cose interessanti che potrei scovare nei vecchi armadi e bauli!!!
Voi che dite?

 

Buon inizio di settimana ❤

 

 

Indossavo:
Cappotto: Conpibel
Pantaloni: Pinokkio
Scarpe: No brand
Borsa: No brand
Guanti: No brand
Calze: Calzedonia
Occhiali: Ray Ban
Cappello: Zara

 

About author View all posts Author website

Rossella Santini

Ciao, sono Rossella, faccio la blogger, scrittrice freelance, consulente d’immagine e personal shopper. Le mie passioni più grandi sono l’arte, la letteratura, i viaggi, la fotografia e naturalmente la moda, che considero una forma d’arte. Ho collaborato con diversi brand, facendo recensioni dei loro prodotti o scrivendo per loro alcuni articoli mantenendo sempre il mio stile. Faccio consulenze tecniche di moda per ogni tipo di clientela o per le aziende, studio le tecniche di analisi per la valorizzazione dell’immagine, analisi del colore e la psicologa dell’acquisto. Ah dimenticavo: adoro i glitter e ovviamente lo champagne (di ottima annata!)

13 CommentsLeave a comment

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »