Glitter & Champagne
Conosciuto come la più antica delle fibre vegetali, il lino deve la sua fama non solo alla versatilità dei suoi tessuti, ma anche alle innumerevoli proprietà dei suoi semi e dell’olio che da essi si ricava

L’olio di lino è un olio vegetale ricavato dalla spremitura a freddo dei semi dell’omonima pianta è caratterizzato da un sapore di noce, leggermente amarognolo.
Il lino veniva coltivato a Babilonia già 3000 anni prima della venuta di Cristo e, sembra, che addirittura il re Carlo Magno, affascinato dalle proprietà benefiche dei suoi semi, promulgò una legge che obbligava i sui sudditi a farne regolare consumo alimentare. 
Non a caso, i semi di lino, sono considerati tra gli alimenti più potenti che esistano al mondo in termini di benefici per la nostra salute. L’olio di lino viene utilizzato anche nell’alimentazione come integratore per le elevate qualità nutrizionali: è un sostituto molto più economico dell’olio di merluzzo.
L’olio di lino ha anche un uso cosmetico, in quanto, avendo proprietà emollienti, viene impiegato per la cura della per la cura della pelle e soprattutto dei capelli ai quali sembra donare lucentezza e morbidezza particolari.

 

L’olio di lino per i capelli
l’olio di lino è il rimedio elettivo per la bellezza dei capelli. Viene impiegato per nutrire i capelli spenti, sfibrati e danneggiati mediante impacchi prima del lavaggio, balsami dopo lo schampoo o per lucidarli dopo l’asciugatura ed eliminare l’effetto crespo.

A tal proposito un po’ di tempo fa ho acquistato due prodotti per capelli dei I Provenzali, l’olio e il balsamo ai semi di lino, li ho provati e devo dire che oltre ad essere naturali al 100%, sono l’ideale per capelli secchi e sfibrati dalle colorazioni.
Se volete ridare vita ai vostri capelli, ve li consiglio!

 

 
OLIO AI SEMI DI LINO
Puro al 100%
RISTRUTTURANTE PRE SHAMPOO: lasciato agire per alcuni minuti prima dello shampoo, ridona energia ai capelli sfibrati e trattati. Dopo, lavare abbondantemente.
RINFORZANTE PUNTE DEBOLI: usato dopo lo shampoo, sulle punte ancora bagnate, rinforza e dona vigore al capello anche dopo l’asciugatura.
EFFETTO ANTICRESPO: sui capelli particolarmente crespi e secchi può essere usata qualche goccia sia a capello asciutto che bagnato. Per capelli più lucidi e ordinati.

Modo d’uso: applicare la giusta quantità di prodotto solo sulle punte e sui capelli molto danneggiati, meglio se erogato prima sul palmo delle mani e quindi distribuito.
* PRESSATO A FREDDO
* PRODOTTO ERBORISTICO
* SENZA CONSERVANTI DI SINTESI (solo Tocoferolo: antiossidante naturale)
* SENZA ALLERGENI DEL PROFUMO
* SENZA SILICONI E MATERIE PRIME DI SINTESI
* DERMATOLOGICAMENTE TESTATO
* TESTATO PER I METALLI PESANTI: NICHEL, CROMO, COBALTO

 

 
BALSAMO ERBORISTICO AI SEMI DI LINO
Capelli tinti e danneggiati
Grazie alla particolare miscela di concentrati vegetali, questo balsamo dona ai capelli incredibile morbidezza, senza appesantirli e favorendone la pettinabilità. Ideale per l’uso quotidiano.
Modo d’uso: dopo lo shampoo applicare sui capelli umidi per 2-3 minuti, quindi risciacquare.
* PRODOTTO ERBORISTICO
* CON MATERIE PRIME DI ORIGINE VEGETALE
* NON ADDENSATO CON SALE
* SENZA SLS, SLES, PEG, PARABENI
* DERMATOLOGICAMENTE TESTATO
* TESTATO PER I METALLI PESANTI: NICHEL, CROMO, COBALTO


Avete mai provato questi prodotti? Che ne pensate?
Buon inizio di settimana 😃

 

About author View all posts Author website

Rossella Santini

Ciao, sono Rossella, faccio la blogger, scrittrice freelance, consulente d’immagine e personal shopper. Le mie passioni più grandi sono l’arte, la letteratura, i viaggi, la fotografia e naturalmente la moda, che considero una forma d’arte. Ho collaborato con diversi brand, facendo recensioni dei loro prodotti o scrivendo per loro alcuni articoli mantenendo sempre il mio stile. Faccio consulenze tecniche di moda per ogni tipo di clientela o per le aziende, studio le tecniche di analisi per la valorizzazione dell’immagine, analisi del colore e la psicologa dell’acquisto. Ah dimenticavo: adoro i glitter e ovviamente lo champagne (di ottima annata!)

16 CommentsLeave a comment

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Translate »