Glitter & Champagne

Capelli perfetti? Con l’asciugacapelli professionale si può!

a beauty woman with long brown hair

Sapete tutte quanto sia importante avere dei capelli forti, sani, dall’aspetto lucente e luminoso.
Non sempre però riusciamo a far combaciare la teoria con la pratica, i nostri capelli spesso risultano secchi, sfibrati, stressati dal nostro stile di vita, dalle continue colorazioni, dallo smog e dal nostro stato di salute.
Ma allora come fare per avere dei bei capelli ?
Sapete che la prima regola fondamentale è utilizzare dei buoni asciugacapelli professionali, solo in questo modo eviteremo di seccare troppo la nostra chioma!
Se volete acquistare un asciugacapelli tra i brand presenti sul mercato consiglio Philips, o in alternativa Imetec o Remington.
Ecc.ecc.

Con dei piccoli accorgimenti poi, possiamo ottenere finalmente i capelli dei nostri sogni!
Tra l’altro con dei phon professionali potremo creare dei fantastici Look anche da sole ed avere una piega perfetta, come appena uscite dal parrucchiere!

PICCOLI SEGRETI PER AVERE DEI CAPELLI TOP

Ricorda che pettinare i cappelli bagnati è molto più stressante, perché rischi di spezzarli, anche se non avverti dolore. Il capello bagnato diventa come un elastico allentato.

Lavarsi troppo spesso i capelli, anche quando non è strettamente necessario
A meno che non siano grassi e sottili, la maggior parte dei capelli non beneficiano dello shampoo quotidiano. Se i lavaggi sono troppo frequenti, il cuoio capelluto si disidrata, lasciando i capelli deboli e senza vita. Inoltre, la reazione fisiologica delle ghiandole che secernono sebo – normalmente presenti sulla cute – potrebbe essere quella di produrne troppo, con il risultato di rendere i capelli sempre unti. E quindi untuosità richiama lavaggio, in un circolo vizioso senza fine.

NON Strofinare i capelli con l’asciugamano!
È un classico: si esce dalla doccia e ci si strofina l’asciugamano sulla testa, tentando di assorbire tutta l’acqua prima di passare al phon. In realtà se i capelli vengono frizionati troppo energicamente con tessuti di cotone (in spugna o a nido d’ape non fa differenza), si rischia di irruvidire la cuticola, ottenendo capelli opachi e dall’effetto crespo.
Il movimento corretto è quello di tamponare i capelli meglio e poi avvolgerli in un turbante per non più di 5 minuti. Dopodiché, scuotere le ciocche con le dita. Ci vorrà più tempo per asciugare i capelli, ma nel lungo periodo avranno un aspetto più sano e più bello.

Non usare un protettivo del calore prima di piastra e ferro è sbagliatissimo
Anche se di ultima generazione, gli styler possono danneggiare la fibra capillare, soprattutto se usati abitualmente per non dire tutti i giorni. Certo, la ceramica e tormalina sono molto più delicati del tradizionale ferro, che peraltro tende a scomparire dai negozi. Però proteggere i capelli con uno spray specifico contro il colore è una buona abitudine per tenerli sempre morbidi e ridurre i rischi di aridità.
Si applica con 4-5 spruzzi sui capelli ben tamponati. Se preferisci, puoi togliere l’eccesso di umidità con qualche colpo di phon.

Utilizzare ferri roventi sui capelli umidi
Le piastre e i ferri arricciacapelli possono bruciare i follicoli della fibra capillare, che risulta più debole quando è umida. Il risultato è trovarsi con i capelli spezzati! Ecco perché prima di passare qualsiasi styler, i capelli devono essere completamente asciutti, anche quando si va di fretta!

NON usare lacca prima della piastra!
Hai mai sentito uno sfrigolio quando arricci o piastri i capelli? Accade perché hai spruzzato la lacca o altri spray che lasciano la patina. Perché non va fatto?
Perché l’alcol contenuto nelle lacche, a contatto con il calore, si brucia, bruciando anche i capelli. Usa gli spray fissanti solo dopo il curling (arricciare i capelli) o la stiratura.
Utilizza, una volta alla settimana se i tuoi capelli sono molto rovinati altrimenti ogni due, maschere per capelli da tenere in posa qualche ora o addirittura tutta la notte!
Un ottimo rimedio naturale è l’olio d’oliva mescolato al miele oppure l’olio di cocco.
Vi assicuro che già dopo qualche settimana i vostri capelli riacquisteranno un aspetto più sano.

Lo sapevate che una volta che si è formata una doppia punta non si può più tornare indietro? L’unico rimedio è prevenirle, utilizzando sui capelli asciutti ( e solo sulle punte ) dell’olio di argan ad esempio.

Bene, spero di esservi stata d’aiuto e di avervi dato dei buoni consigli !

Vi auguro un buon lunedì 😃

Idee regalo economiche per spendere poco ma fare bella figura

IMG_1651

 

Ci sono dei periodi in cui fare un regalo può essere un problema, perché ci sono tante altre spese e si farebbe a meno di aggiungerne altre superflue. Un regalo però non rientra proprio nelle spese superflue, perché un gesto gentile verso una persona cara è qualcosa di necessario. Inoltre non è affatto necessario spendere grosse cifre, si possono fare dei regali economici e fare un’ottima figura; al contrario di chi sceglie di non fare alcun regalo e fa una vera figuraccia.
Inoltre i regali economici non servono solo a chi può spendere poco, possono risultare utili anche a chi vuole spendere poco, magari quando l’occasione non richiederebbe un regalo ma si cerca solo un pensierino per fare un gesto affettuoso.
In questi casi avere delle idee regalo sotto ai 10 Euro può essere utilissimo, perché quando si ha un budget ristretto non è mai semplice trovare qualcosa di carino da regalare.
Con un sito specializzato in idee regalo come DoxBox però la ricerca diventa molto più semplice, perché tra le sue centinaia e centinaia di proposte ne ha anche svariate che rientrano nella categoria dei regali economici.
Se però volete qualche anteprima di ciò che potete trovare ecco a voi qualche prodotto scelto tra i regali a meno di 10 Euro.

IMG_1648
Carlini per muffin – 9,95€. Avete un’amica amante della cucina e dei cani? I carlini per muffin possono essere un bellissimo regalo economico perché riunisce le sue due passioni. Il prodotto consiste in due stampi in silicone per cuocere i muffin – anche nel microonde – e la loro bellezza sta nella forma che è quella di due buffe teste da cane carlino. La possibilità di cuocere i muffin nel microonde e la presenza di una ricetta semplice e veloce per farli però rende questo accessorio ottimo anche per chi non è proprio un’esperta pasticcera.

IMG_1649
Chiavi Chitarra – 7,95€. Regalare una chiave, anche se economica, non sembra proprio un grande regalo. Se però le chiavi sono speciali e sono modellate come delle chitarre allora il discorso cambia. Scegliete la chitarra che più può piacere al vostro amico o parente, ce ne sono davvero tantissimi modelli, dalla classica chitarra acustica a vari modelli di chitarra elettrica che rievocano vere chitarre e icone della musica Rock. Ovviamente le chiavi sono grezze, sarà il festeggiato ad andare a fare la copia di una sua chiave per poterla aggiungere al suo mazzo.

IMG_1646
Calze in stile Converse – 7,95€. Le scarpe Converse sono una delle calzature sportive più amate di sempre, un classico che non passa mai di moda e piace a giovani e meno giovani. In molte occasioni però una Converse non è il massimo, sia per questioni stilistiche sia per questioni climatiche. Se però c’è chi non vuole mai rinunciare a portare ai piedi delle Converse può farlo con un divertente stratagemma: le Calze in stile Converse, per poter indossare sempre queste scarpe, anche se in realtà sono delle calze con la grafica ispirata a questa icona del settore delle scarpe.

IMG_1647
Cannucce di Star Wars – 7,95€. Se cercate qualcosa con licenza ci sono ottimi regali economici anche tra i gadget ufficiali. Ad esempio le Cannucce Imperiali di Star Wars, una coppia di cannucce riutilizzabili che vi offrono una coppia davvero intrigante. La cannuccia nera ha come personalizzazione il casco di Darth Vader, quella bianca il casco di uno Stormtrooper, così sarà possibile gustare ogni bevanda in grande stile. E se c’è qualcuno che segue il Lato Chiaro della Forza? Nessun problema, verrà sedotto e convertito al Lato Oscuro in men che non si dica!

IMG_1650
Charm di Harry Potter – da 7,95€. Il successo clamoroso di Pandora ha portato ad una grande diffusione dei bracciali e degli charm. Senza spendere le cifre che si trovano nelle loro boutique però si possono trovare ottime alternative, di marca e di qualità. Sono gli Charm ufficiali Warner Bros. dedicati all’universo di Harry Potter, una vasta selezione di charm compatibili coi bracciali Pandora (ma ci sono anche quelli di HP) per avere al polso qualcosa di esclusivo e in linea con le proprie passioni.

Spero di avervi dato qualche spunto carino e originale ma soprattutto economico per dei pensierini low cost ma che vi faranno fare bella figura!

Shampoo per capelli grassi: la soluzione esiste!

IMG_1568

Alzi la mano chi di voi ha avuto a che fare almeno una volta nella vita con i capelli grassi!
Sono sicura che un po’ tutte ci siamo passate, magari anche solo per un breve periodo della nostra vita.
A volte può succedere che anche chi non ha mai avuto questo disagio ad esempio, può dover affrontare periodi di particolare stress emotivo, malesseri fisici oppure uso di farmaci che ci portano a fare i conti con questo problema.
Ma non è il caso di disperarsi perché in commercio esistono (fortunatamente) shampoo per capelli grassi che potrebbero fare proprio per noi.

Capelli grassi? Questione di sebo!
Proprio come accade alla pelle del viso, anche sul cuoio capelluto e quindi sulla radice dei capelli ci può essere un’eccessiva produzione di sebo che rende i nostri capelli piatti, flosci, senza volume e “unti”.
Le persone che hanno questo problema si sentono spesso a disagio, l’aspetto dei loro capelli appare visibilmente untuoso, il cuoio capelluto lucido, l’aspetto appare non curato, trasandato, la piega non tiene e subito dopo averli lavati appaiono già grassi sia al tatto che alla vista!
Molte per ovviare a questo spiacevole inconveniente, tendono a legarsi i capelli in code di cavallo o chignon; si sbagliano però se pensano di mascherare o nascondere questo problema.
Basterà utilizzare i giusti prodotti e vedrete che la situazione migliorerà notevolmente, rendendoci più sicure di noi stesse!

Capelli grassi: le cause
Chi soffre di questo problema saprà che c’è una di predisposizione genetica, oppure ormonale ( sono proprio gli ormoni che controllano la produzione di sebo ) oppure
cattive abitudini (anche alimentari) o trattamenti aggressivi ( lavare tutti i giorni i capelli è sbagliatissimo e magari con prodotti non adatti ) possono scatenare un’eccessiva produzione di sebo rendendo i capelli unti e privi di vitalità.

In conclusione, è importante ribadire che i capelli grassi non sono solo un problema estetico, ma sono il sintomo di un’anomalia della cute che può danneggiare i capelli, nonché aumentarne sensibilmente la caduta.

Capelli grassi: la soluzione esiste!
Ma non c’è da preoccuparsi troppo, oggigiorno possiamo trovare prodotti che fanno al caso nostro utilizzando degli appositi shampoo e la situazione potrebbe migliorare di molto già dopo il primo utilizzo!
Provare per credere!!

Che ne pensate? Avete mai avuto questo problema?
Vi saluto augurandovi una buona giornata 😃

 

Forte in Fashion, grande successo per la sfilata all’Argentario

IMG_1549

 

Porto Ercole, Monte Argentario – Sabato 26 agosto, nell’incantevole cornice di Forte Stella, fortificazione spagnola del Cinquecento che domina il mare da un’altura nei pressi di Porto Ercole, si è svolta con grande successo la sfilata conclusiva della seconda edizione di Forte in Fashion, manifestazione di moda organizzata da StyleBook (www.stylebook.it) con il contributo della Pro Loco di Porto Ercole e il patrocinio del Comune di Monte Argentario.

La terrazza della fortezza, con una spettacolare veduta panoramica della costa dell’Argentario, ha ospitato la sfilata di cinque giovani fashion designer, tutte donne, scelte dalla direttrice di StyleBook Federica Bernardini: in passerella hanno sfilato le creazioni di Vanessa Foglia (Abitart), Hilda Falati, Barbara Iacobucci, Pinda Kida e Raffaella La Rocca.

Quest’anno, oltre al fashion design, Forte in Fashion ha dato spazio anche alla fotografia di moda. Gli ospiti della serata, accolti con un drink di benvenuto offerto da Banfi, sponsor della manifestazione e punto di riferimento per chiunque al mondo si occupi di produzione vitivinicola, hanno potuto visitare la mostra collettiva di venti giovani autori dell’ISFCI, l’Istituto Superiore di Fotografia e Comunicazione Integrata di Roma.

Tra i partner della manifestazione l’associazione NIBI (Neri Italiani-Black Italians) che ha presentato la stilista Pinda Kida, originaria del Mali, facendo della sfilata non solo un momento glamour ma anche un’occasione per affrontare tematiche sociali come l’integrazione e il multiculturalismo.

Grandissimo l’interesse che Forte in Fashion ha suscitato sui social network, con venticinque fashion blogger che hanno partecipato come media partner ( tra cui il mio blog ) seguendo tutte le fasi della manifestazione e migliaia di spettatori che hanno assistito alla sfilata conclusiva trasmessa in diretta su Facebook.

La manifestazione Forte in Fashion è ormai un appuntamento fisso dell’estate portercolese, con il duplice scopo di incrementare l’offerta di intrattenimento artistico di alto livello per il turismo dell’Argentario e al tempo stesso di fornire ai giovani talenti della moda una grande opportunità di visibilità e di crescita professionale.

Vediamo allora qualcosa di più sulle cinque stiliste presentate al pubblico quest’anno. Due di loro, Hilda Falati e Pinda Kida, hanno già sfilato per StyleBook negli anni passati mentre le altre, Vanessa Foglia, Barbara Iacobucci e Raffaella La Rocca, sono new entry della scuderia del social network della moda.

Vanessa Foglia (Abitart) – Da sempre lo stile di Vanessa Foglia si distingue per un complesso uso della geometria dei tessuti, da una scelta armonica dei colori e dalla cura del dettaglio. Per questa occasione la stilista ha presentato alcuni abiti della collezione Sinestesia, estrapolati dalla Linea Poesia e dalla Linea Quadro

Hilda Falati – Stilista rumena dal cuore italiano, Hilda ha lanciato il suo brand Hilda Falati Couture nella primavera del 2016 e, in occasione di Forte in Fashion, ha portato in passerella una selezione di abiti ispirati all’amore: l’amore per il proprio lavoro, per la vita, per le persone care. Un omaggio al sentimento più nobile di tutti che prende forma attraverso abiti dall’allure chic e raffinata com’è nello stile della designer.

Barbara Iacobucci – Da sempre affascinata dal racconto insito in ogni capo, per la sfilata Forte in Fashion Barbara Iacobucci ha scelto di narrare uno speciale racconto-collezione ispirato a Frida Kahlo. Attraverso il racconto visivo dei capi e dei tessuti, narra le emozioni che i quadri della famosa pittrice le hanno trasmesso. Gli abiti della collezione sono caratterizzati da disegni dipinti a mano e da ricami che richiamano i colori dell’artista

Pinda Kida – Stilista maliana, Pinda da sempre basa la sua creatività sulla contaminazione dei colori della sua Africa, con tagli e stili occidentali, ma utilizzando tessuti rigorosamente etnici e super leggeri come il Bagolan – dalla trama di cotone – e il Basiae, caratteristico per il suo colore rosso intenso. Per la sfilata Forte in Fashion, Pinda ha presentato la sua Woman Collection dedicata a tutte le donne che vogliono sentirsi uniche, solari e sofisticate.

Raffaella La Rocca – Raffaella La Rocca nasce respirando la magica aria delgolfo di Napoli e per questo ama definirsi “la stilista del Vesuvio”: in occasione della sfilata Forte in Fashion ha presentato la sua collezione di abiti d’alta moda dall’evocativo nome “Explosion”. Si tratta di abiti sensuali, dalla linea minimalista, ma di gran carattere.

 

Lets Wow: Heidi Klum stilista per Lidl

Shrink&Share
Avreste mai associato il marchio Lidl al mondo della moda? Se la risposta è no, vi aspetta una grande sorpresa in tutti i punti vendita a partire dal 18 settembre

Heidi Klum, grande attesa per la sua collezione con Lidl
La linea del colosso della grande distribuzione, firmata dalla supermodella tedesca, è stata presentata in anteprima mondiale il 7 settembre, in occasione della New York Fashion Week.
La notizia era stata annunciata qualche mese fa per la prima volta, ma adesso la collaborazione tra Heidi Klum e Lidl passa finalmente dalla teoria alla pratica. Il sette settembre, infatti, in occasione della New York Fashion Week, con un mega evento ad hoc, la prima collezione fashion (ovviamente low cost, . I capi infatti, hanno un prezzo al pubblico che va dai 5 ai 20 euro) del colosso della grande distribuzione verrà presentata in anteprima mondiale e sarà firmata appunto dalla supermodella tedesca.
Una collezione per donne selvagge ed eclettiche
Dopo, quindi, la campagna #LetsWow, lanciata da Lidl – con tanto di hashtag ufficiale – all’inizio di agosto in quasi trenta Paesi, è arrivato il momento di ammirare i capi della linea Esmara by Heidi Klum: Heidi Klum & The City.

Ispirata alla città di New York, la collezione è pensata per donne selvagge, eclettiche, che hanno voglia di divertirsi e di stupire. A livello pratico, prevede una serie di look urban, con top minimali, giacche in stile bomber, jeans super skinny, tessuti animalier. Ma anche pizzo e pelle, come le vere rockstar anni Ottanta.

In linea con le logiche del discount, il tutto viene venduto a un prezzo molto vantaggioso, che va dai cinque ai venti euro per ciascun capo. Mai oltre.

Una nuova sfida per Heidi Klum
“Ho voluto creare capi fashion dall’effetto wow, che fossero semplici da abbinare e regalassero a ogni donna un aspetto fantastico – e tutto questo ad un prezzo imbattibile” ha affermato Klum, diventata stilista dopo più di vent’anni di onorata carriera come modella prima e supermodella poi.

La collezione, disponibile in edizione limitata, è acquistabile a partire dal 18 settembre, in tutti i quasi seicento punti vendita italiani. E, allo stesso modo, anche negli oltre diecimila store presenti in 28 Paesi del mondo.
E allora WOW! È proprio il caso di dirlo !!

 

HAIR SLEEPING MASK SEPHORA

IMG_1495

 

Parliamo di capelli con le Sephora Hair Sleeping Mask concepite proprio per la cura di essi: creme per capelli in formato tascabile che sono un vero e proprio trattamento di bellezza.
Tutte le maschere capelli Sephora possiedono il medesimo concept: si tratta di creme da applicare la sera prima di andare a dormire . Funzionano esattamente come un impacco e si utilizzano con una speciale cuffia protettiva che ne amplifica gli effetti e i benefici. Mentre dormiamo loro agiscono.

Dopo l’estate i nostri capelli hanno bisogno di maggiori cure ed attenzioni, infatti il sole, la salsedine, i trattamenti quali decolorazioni o mèches mettono a dura prova le nostre chiome, rendendole secche e sfibrate.
Ma niente panico: Sephora ha creato delle maschere per i nostri capelli che sono dei veri e propri trattamenti di bellezza!
Cocco, Rosa, Burro di Karitè e Acai: questi sono gli ingredienti che caratterizzano ogni singola maschera per capelli Sephora concepite proprio per ogni tipo di capello.
Scopriamole insieme:

 

HAIR SLEEPING MASK COCONUT NOURISHING & RESTORATIVE (PREZZO 3,90€)
Sephora Hair Sleeping Mask Coconut Nourishing & Restorative è la maschera per capelli al cocco che aiuta a ricondizionare la chioma, proteggendola e nutrendola
Indicata per capelli secchi, si ripartisce uniformemente sulla chioma la sera prima di coricarsi, si indossa la cuffia protettiva che aiuta ad incrementarne gli effetti e si lascia agire fino alla mattina successiva quando effettueremo il lavaggio.
La formulazione a base di cocco promette di nutrire e riparare la fibra capillare, rendendo progressivamente i capelli più sani, corposi e luminosi.

 

HAIR SLEEPING MASK ROSE GRAY CLAY SMOOTHING & ANTI-FRIZZ (PREZZO 3,90€)
La Sephora Hair Sleeping Mask Rose Grey Clay Smoothing & Anti-frizz è la maschera notturna per capelli Sephora, indicata per capelli crespi e ribelli.
Gli estratti di Rosa svolgono un’azione condizionate che progressivamente rende i capelli crespi, maggiormente disciplinati e condizionati, più lisci e setosi.
L’utilizzo prevede l’applicazione notturna e un tempo di posa che perdura fino alla mattina successiva, sempre applicando la cuffia protettiva che agevola la penetrazione dei principi attivi, rendendo la maschera ulteriormente efficace.

 

HAIR SLEEPING MASK SHEA INVIGORATING & ANTI-BREAKAGE (PREZZO 3,90€)
Sephora propone anche la Hair Sleeping Mask Shea Invigorating & Anti-breakage, una maschera notturna altamente nutriente che è concepita per trattare i capelli particolarmente danneggiati e sfibrati.
Come per tutte le maschere notturne Sephora, la sua azione intensiva durante la notte è incrementata dall’ausilio della retina protettiva che provocando un leggero calore, favorisce l’assorbimento degli attivi nella fibra capillare.

 

HAIR SLEEPING MASK ACAI BRIGHTENING & COLOR PROTECTING (PREZZO 3,90€)
Sephora ha pensato ance ai capelli colorati e trattati con la Hair Sleeping Mask Acai Brightening & Color Protecting. E’ una maschera notturna a base di estratti di Acai che aiuta a proteggere il colore, mantenendolo luminoso e brillante.

 

 
Io ho provato quella alle mandorle, mi sono trovata molto bene, mi ha lasciato i capelli morbidi, lucenti e sicuramente meno secchi. Credo proprio che proverò anche tutte le altre!

 

 

E voi? Le avete mai provate?

 

Buon weekend 😃

 

Il mio Tour della Puglia

IMG_1467
Gioia del Colle è un paese di circa 28.000 abitanti appartenente alla provincia di Bari. Il paese si trova quindi nella tanto amata Puglia, su un altopiano a circa 365 metri sul livello del mare appartenente alle Murge. In questa guida vedremo cosa vedere a Gioia del Colle parlando di tutti i posti che meritano di essere visitati se siete a spasso da queste parti.

L’attuale abitato di Gioia del Colle nasce intorno a un castello di origini bizantine.

Sul nome della cittadina ci sono varie leggende.
Una delle più famose è quella secondo cui una nobil donna in viaggio nella zona perse dei gioielli tra cui una bellissima e preziosissima collana. Al luogo dove la collana venne ritrovata venne dato il nome “Gioia del Colle”. La complessa ed originale storia della città di Gioia del Colle è illustrata anche nel suo particolare stemma araldico: una coppa a forma di calice ricolma di gioielli e bordata da motivi agricoli.

Cosa vedere a Gioia del Colle: il Castello
A Gioia del Colle è possibile visitare il bellissimo Castello Normanno Svevo. Quello che vediamo oggi è ciò che resta di tre diversi miglioramenti costruttivi che sono stati effettuati durante l’arco degli anni dai bizantini e successivamente dai normanni e dagli svevi. Se inizialmente il castello doveva essere un piccolo recinto fortificato, nel XII secolo grazie ai normanni divenne una residenza per nobili. Perché visitare il castello? Logicamente per la sua straordinaria bellezza conservata nel tempo, ma non solo. La struttura oggi ospita il Museo Archeologico Nazionale di Gioia del Colle.

Chi ha il tempo di fare una passeggiata dovrebbe visitare il centro storico. Sono caratteristici i vari archi presenti, testimonianza del passato del paese. Nel centro storico, durante la vostra passeggiata potrete quindi ammirare la struttura dell’Arco San Nicola, dell’Arco Mastrocinto, dell’Arco Costantinopoli, dell’Arco Nardulli e dell’Arco Cimone. Ciascun arco aveva la funzione di ingresso alla corte cioè ad una zona più ampia, come un piazzale, appartenente ad un’unica persona all’epoca considerata importante.

A Gioia del Colle, per le vie del centro storico, vengono dipinte le porte da un’artista locale con vari soggetti come cavalieri o dame e devo dire che sono rimasta affascinata da questa usanza, l’ho trovata un modo davvero originale per mettere in risalto la parte medievale di origine bizantina di questa cittadina.

Con questo post concludo la serie dedicata alle mie vacanze pugliesi, un tour di otto giorni a visitare non solo le magnifiche spiagge ma anche luoghi di interesse culturale ( nonché gastronomico, perché diciamolo che in Puglia si mangia squisitamente!!)

Buon lunedì a tutti voi 💛

 

Vintage style o retrò?

A2667CD6-DDAD-45FF-B665-82CE88CD879D-543-000000E8BD140229

Vintage e rétro possono sembrare sinonimi ma in realtà hanno un significato diverso e ben definito. Vintage deriva dal francese antico vendenge, che a sua volta indica i vini d’annata di pregio. E infatti con l’attributo vintage si indicano oggetti vecchi almeno di 20 anni e diventati nel tempo di culto perché prodotti con materiali di alta qualità (come appunto i vini pregiati) o perché hanno segnato a tal punto il costume e la cultura da essere ancora considerati, dopo decenni, preziosi e inimitabili. Possono essere vintage abiti, accessori, bijoux, mobili, dischi, chitarre, computer, videogiochi; ma anche biciclette, automobili (Fiat 500, Renault 4), motociclette (Vespa, Lambretta) generalmente prodotti tra il 1920 e il 1980.

IMG_1458
Ricordi
Con il termine rétro, invece, si rende l’omaggio a una certa epoca con elementi di recente fattura: una sedia, un abito, un accessorio prodotto oggi che rimanda a un certo periodo cult della storia. Ecco perché un oggetto nuovo, anche se ricorda il passato, non verrà mai definito vintage ma rétro.

IMG_1460
Si utilizza il termine vintage per definire anche la moda d’epoca intesa come patrimonio storico e culturale rappresentato da importanti capi d’abbigliamento, accessori, bijoux e altri oggetti di vanità. Comunemente, questa branca del vintage è definita in francese come mode vintage e in inglese come Vintage Fashion. L’abito o l’accessorio vintage si differenzia e contraddistingue dal generico “seconda mano” (l’usato) poiché la caratteristica principale non è tanto quella di essere stato utilizzato in passato quanto piuttosto il valore che progressivamente ha acquisito nel tempo per le sue doti di irripetibilità e irriproducibilità con i medesimi elevati standard qualitativi in epoca moderna, nonché per essere testimonianza dello stile di un’epoca passata e per aver segnato profondamente alcuni tratti iconici di un particolare momento storico della moda, del costume, del design coinvolgendo e influenzando gli stili di vita coevi.

IMG_1463


Come avrete capito io amo lo stile retrò e vintage ( ve ne avevo parlato anche QUI )
E adoro pensare che quegli abiti e accessori possono riprendere vita!

 

Arte, cultura e storia: alla scoperta di Bari

IMG_0484
Se Parigi avesse il mare sarebbe una piccola Bari ( detto barese )
Un mondo di arte e cultura è il centro storico di Bari, un dedalo di vicoli, corti, palazzi storici e locali, è una città nella città, con circa 30 chiese e meravigliose architetture come la Basilica di San Nicola, la Basilica romanica di San Gregorio, la Cattedrale di San Sabino e il Castello Normanno-Svevo, voluto da Federico II.

 

Sul lungomare più esteso d’Italia, Bari Vecchia è il cuore antico della città, tra il profumo del bucato, focacce appena sfornate e pasta fresca messa ad asciugare davanti agli usci, lungo Arco Basso e nella zona tra piazza Ferrarese, piazza San Pietro e il Monastero di Santa Scolastica.
Da visitare sono anche piazza Mercantile, la Colonna infame e la Biblioteca di Santa Teresa dei Maschi.

È una scoperta affascinante quella della città di Bari, e dei suoi due volti, l’elegante quartiere murattiano e l’ipnotica bizantina Bari vecchia, adagiata sull’Adriatico. 

 

È nota anche per essere la città nella quale riposano le reliquie di San Nicola. Tale condizione ha reso Bari e la sua basilica uno dei centri prediletti dalla Chiesa ortodossa in Occidente e anche un importante centro di comunicazione interreligiosa tra l’Ortodossia e il Cattolicesimo.

 

Bellissimo e da vedere assolutamente è il famoso teatro Petruzzelli, il più grande della città!

Questa città mi ha colpita molto, non me l’aspettavo così bella, in particolare il centro storico e la basilica di San Nicola mi hanno davvero stupita.

 

Poi vabbè, se vogliamo dirla tutta, mi hanno colpita pure i panzerotti fritti ripieni di pomodoro e mozzarella, uno dei piatti tipici di questa meravigliosa città!

Con la penultima tappa del mio viaggio in Puglia, vi saluto e vi auguro buon inizio di settimana 💛

 

 
Indossavo:
Abito: Effek
Borsa: Louis Vuitton
Occhiali: Cristian Dior
Sandali: No brand
Orecchini: Stella Z

 

#ponponmania

IMG_1390
Chissà se si dice pon pon, pom pom o pompon, in ogni caso è scoppiata una vera mania per questi affarini tondi, colorati, che ormai vediamo attaccati ovunque, a sandali, borse, collane, orecchini ed accessori vari.

34D875ED-67CE-4C12-9A64-4164E8F77E8B-1017-00000244B5F86F453181BFDF-3F59-4C7B-B543-906458EF91A7-1017-00000255D5D8D2B7
La moda è iniziata nel 2016 ma è nella primavera/estate 2017 che scoppia la vera “pon pon mania ”
Un po’ boho, un po’ hippie, un po’ TexMex, questi affarini colorati stanno spopolando, ma poi diciamolo, fanno davvero molto estate e mettono allegria!

AF52084C-424C-4016-A7DF-67A6A520FA02-1017-0000024489D31A67

Questi sandali gladiator che mi vedrete in foto, li ho acquistati proprio l’anno scorso online ma quest’anno ho deciso di abbinarli ad un kaftano indiano e ad una borsa handmade decorata con passamaneria pon pon dai toni caldi !

781F5D43-2A44-4619-8C5C-0515DCAD4E25-1017-00000244C1C066F3

Questa torrida estate sta volgendo al termine, ma noi irriducibili del mare non rinunciamo ai nostri pon pon nemmeno a fine stagione!

 

Voi che ne pensate? Vi piacciono?

Buon fine settimana a tutti voi 💛

Indossavo:
Kaftano: no brand
Sandali: Cocoperla
Borsa: Made in Glitter Champagne
Cappello: Fru Fru
Occhiali: Rayban

Translate »