Glitter & Champagne

Victoria Beckham e Olivia Palermo: due stili diversi a confronto

Due donne molto diverse, Olivia Palermo, raffinata it-girl che riesce a far risultare chic anche il look più semplice e Victoria Beckham, sofisticata ma sempre impeccabile.
Vediamo insieme qual è il segreto dei loro outfit sempre perfetti.

OLIVIA PALERMO STYLE

Olivia Palermo, figlia di un ricco costruttore di origini italiane e di un interior designer, blogger e personaggio della serie The City, 30 anni ma è già all’apice della sua carriera. Il segreto del suo successo? Bellezza e classe, senza dubbio. E ovviamente uno stile perfetto, capace di passare con eleganza dal look jeans e t-shirt a quello più sofisticato, con abiti da sera indossati sul red carpet.

 

MAESTRA DI STYLING

Seguita da milioni di follower, Olivia ha sempre dimostrato di saper giocare benissimo con il mix and match.

Ma la it-girl più seguita è raffinata ed elegante, minimal e poco incline alle stravaganze.

VICTORIA BECKHAM ED IL SUO STILE

Stilista di successo e influencer, Victoria Beckham, meglio conosciuta come un’icona di moda e come moglie del famoso calciatore, più che come artista musicale. Infatti, dopo lo scioglimento delle Spice Girls, ha lanciato una sua collezione di vestiti e fragranze e in pochi anni ha imposto il suo stile (costruito con impegno e determinazione) e ha siglato accordi di rilievo con i più importanti brand del beauty system, dalla partnership creativa con il brand di strumenti per capelli Ghd e l’International Session Stylist Guido Palau per l’hair look della sfilata Victoria Beckham PE 2017, a quella con il brand cosmetico Estée Lauder per la produzione della collezione Victoria Beckham Make up.

Sempre vestita in modo impeccabile, anche per andare a fare la spesa o accompagnare i figli a scuola, viene ripetutamente fotografata dai paparazzi e i suoi look vengono copiati, criticati e commentati da numerosi blog e riviste di moda.

 

In molte le invidiano i Look, gli abiti firmati, nonché il marito, considerato ( a giusta ragione aggiungo !) uno degli uomini più belli del mondo ( nonché decisamente ricco!!)

Il suo stile sofisticato, raffinato, ricercato, distinto e chic con quella sua aria un po’ snob, piace molto!

Si vocifera che abbia una fissa per le camicie, tant’è che le inserisce in moltissimi suoi Look, le infila persino sotto a vestitini super aderenti !

Io, lo ammetto, sono una sua fan! Mi piace guardare i suoi look paparazzati dai fotografi, seguire i suoi cambiamenti d’immagine e perché no, prendere spunto !

E voi? Che ne pensate?

Preferite lo stile raffinato di Olivia o quello più glamour di Victoria?

ABITO IN PIZZO: TENDENZA PER LA PRIMAVERA ESTATE 2019

ABITO IN PIZZO: TENDENZA PER LA PRIMAVERA ESTATE 2019

Il pizzo regna sovrano!

Il merletto ha una storia antica, risale infatti alla Venezia del Cinquecento, ma stagione dopo stagione è sempre di tendenza. Non tramonta mai.

È uno di quegli evergreen che ritorna sempre: gli abiti in pizzo, puntuali come ogni anno, si ripresentano nelle nuove collezioni per la primavera-estate e indubbiamente portano una ventata di femminilità e romanticismo nel guardaroba di stagione.

COME INDOSSARE UN ABITO IN PIZZO ?

Raffinato e romantico, l’abito in pizzo è considerato l’abito delle cerimonie per eccellenza, anche se ormai è stato sdoganato e si può benissimo indossare anche per altre occasioni. Resta sempre un abito dallo stile elegante. Per un occasione particolare, nelle nuances pastello, possiamo considerarlo un abito da cocktail , quindi da indossare durante il giorno, mentre un abitino di pizzo nero è sempre un must per le nostre serate.

COLORI PER L’ABITO IN PIZZO

A dir la verità i modelli in pizzo total black  o dai colori intensi non abbiamo mai smesso di indossarli e abbiamo continuato a sfoggiarli anche durante i mesi invernali, ma ora saranno le versioni bon ton, dai colori delicati e dai particolari super femminili, ad accompagnarci in occasione di party, cene e serate speciali e, perchè no, anche nel quotidiano.

Perché l’abito finemente ricamato ha quel sapore di “antica confezione”, di raffinatezza e di antiche tradizioni.

Delicate e romantiche le nuances pastello, dal rosa cipria, al color lavanda, all’azzurro, oppure colori più decisi come il rosso, il verde bosco ed il blu di Prussia. Intramontabile e sempre in auge è il nero.

Anche il bianco è sempre degno di nota.

In conclusione possiamo proprio dire che l’abitino di pizzo è quel mix seducente e delicato, sexy e prezioso da indossare, il mio consiglio è quello di non esagerare con gli accessori quando indossate un abito di questo tipo, rischiereste di cadere nella volgarità.

Vi auguro un buon lunedì !

(Se vuoi rivedere il mio ultimo articolo clicca QUI

8 RIMEDI CONTRO LA CELLULITE

8 RIMEDI CONTRO LA CELLULITE

Sta arrivando l’estate o almeno si spera! La prova costume è alle porte e noi non siamo ancora del tutto pronte!

Quali sono gli 8 rimedi contro la cellulite?

Per combattere l’antiestetico effetto buccia d’arancia, potete ricorrere a diversi metodi. La problematica interessa un grande numero di donne ma non esime neppure gli uomini. Le cause possono essere molteplici e spaziano dai disturbi ormonali alla predisposizione genetica. Non è strettamente legata al sovrappeso e può comparire anche sulle donne magre.

Interessa generalmente fianchi, glutei, cosce e pancia. Vediamo insieme come combattere la cellulite!

1) Indumenti giusti

Parlando dei principali rimedi contro la cellulite sui glutei, vi ricordiamo quanto sia importante non indossare abiti troppo stretti o scarpe con il tacco troppo alto, perché influenzano la circolazione, oltre a causare dolori alla schiena. Il sangue affluisce e defluisce con molta difficoltà se le gambe sono fasciate da un paio di jeans o leggings molto stretti! Inoltre, se avete qualche capillare in evidenza, non vi farà di certo bene.

2) Bere molta acqua

Tra i rimedi della nonna contro la cellulite c’è senza dubbio bere molto acqua. Si tratta della prima regola fondamentale per combattere l’inestetismo perché aiuta a drenare i liquidi.

3) Tisane drenanti che aiutano a depurare l’organismo

Anche bere tisane specifiche depurative, acquistabili in erboristeria, aiuta a drenare i liquidi e quindi la ritenzione, nel caso in cui la cellulite non sia già ad uno stadio avanzato.

 4) Alimentazione corretta

Evitiamo  il sale, alcolici, cibi troppo grassi e preferiamo invece frutta e verdura.

 5) Olii essenziali

Per massaggiare le nostre gambe, mantenendo l’elasticità della pelle per evitare le smagliature.

 6) Massaggi drenanti

Che aiutano il sistema circolatorio e drenano i liquidi in eccesso.

 7) Attività fisica

Muoversi, fare lunghe passeggiate, non è necessario andare in palestra, basta fare movimento almeno una ventina di minuti ogni giorno. Evitiamo la corsa che pare non faccia bene per chi soffre di questo problema a causa dell’impatto con il terreno che porterebbe la rottura dei capillari fragili.

 8) Creme anticellulite

Che aiutano a ridurre centimetri e le imperfezioni della pelle.

 A questo proposito voglio approfondire il discorso creme.

In commercio ne esistono molte, dai fanghi, alle creme mono dose in bustine, che pare diano buoni risultati.

Io non posso darvi notizie in merito, nel senso che sono talmente incostante che tutti gli anni puntualmente ne acquisto qualcuna ma non finisco mai il trattamento! Chissà se quest’anno riuscirò a finire almeno un trattamento? Voi che ne pensate? La vostra crema top qual è ??

Buon giovedì!

Se vuoi rileggere il mio ultimo articolo clicca QUI

Scarpe eleganti: ecco quali modelli scegliere

Scarpe eleganti: ecco quali modelli scegliere

Una scarpa elegante può sempre tornare utile, visto che sono molte le occasioni cui potrebbero farci comodo: dai matrimoni a una serata speciale con il proprio partner, passando per un cocktail con le amiche, conviene sempre tenerne più di un paio nel proprio armadio. Di solito tra le scarpe eleganti spiccano sicuramente quelle con il tacco, ma ovviamente non basta prendere un modello a caso per creare un look di successo: anche in questo campo, infatti, serve scegliere la scarpa giusta, e soprattutto bisogna saperla poi abbinare nel modo corretto. E questa è una regola che vale specialmente quando si parla di modelli eleganti.


Quali scarpe scegliere per un look elegante

I modelli di scarpe eleganti presenti sul mercato sono così numerosi che è praticamente impossibile elencarli tutti. Sicuramente, però, possono essere utili delle indicazioni generali: assolutamente consigliata la scelta del tacco (senza esagerare con la lunghezza), per quanto riguarda la punta meglio preferire quella a V, che rende le linee più fini.

Per il look elegante, soprattutto d’inverno, sono sicuramente indicati gli stivali: sensuali e variegati, ne esistono moltissimi tipi e anche in questo caso si può puntare su un tacco non troppo esagerato. Vantaggio non indifferente: i piedi sono sicuramente al caldo!

Bene anche i mocassini, soprattutto per occasioni più “sobrie” come un incontro di lavoro, ad esempio. Per questo modello è possibile anche “impreziosire” la scarpa con qualche dettaglio elegante, ad esempio scegliendo quelle con nappe dorate oppure quelle con le strass. Altre indicazioni utili: ok i sandali in primavera inoltrata o in estate (l’importante è azzeccare il colore giusto!), e in alcune occasioni anche le zeppe possono risultare eleganti (in un evento sulla spiaggia, ad esempio).

Per quanto riguarda le singole marche, poi, sicuramente tra le più stimate c’è Alexander McQueen, uno dei brand più apprezzati in tutto il mondo. Così, moltissime donne ogni giorno si recano nei negozi più attrezzati oppure consultano gli e-commerce con sezioni dedicate alle scarpe Alexander McQueen, che rappresentano oggi una delle scelte più eleganti in assoluto. Nel relativo catalogo, infatti, si possono trovare moltissimi modelli diversi, tra i quali anche quelli citati in precedenza. Per quanto riguarda l’eleganza, però, ultimamente i canoni si stanno muovendo anche in una nuova direzione: quella delle sneakers.

Anche le sneakers possono essere eleganti

Non finisce qui, però: oggi le sneakers vanno molto di moda e possono essere abbinate con semplicità a tantissimi look diversi, per creare un outfit sempre elegante e per vestirsi con stile. Vi basti pensare ad un classico come l’abbinamento sneakers e abito midi, sobrio ma anche estremamente comodo e valido per qualsiasi evento. Un secondo abbinamento che voglio proporvi è quello che vede protagonista il completo, insieme alle sneakers ovviamente, sicuramente il massimo per la donna in carriera.

Per chi invece preferisce un look elegante con una tocco di romanticismo, ecco l’abbinamento delle sneakers con la gonna con i volant. Naturalmente esistono tante altre alternative valide per creare un look di pregio: si parla di capi come il blazer sciancrato, ma anche il tailleur fa la sua figura insieme alle sneakers, abbinandolo ad un pantalone slim fit.

Gli italiani scelgono il bio: +10% nel 2018, ma quali sono i benefici?

Gli italiani scelgono il bio: +10% nel 2018, ma quali sono i benefici?

Ogni periodo storico vede dei cambiamenti nella società, e questo è un fattore che si riflette anche sulle abitudini alimentari degli italiani. I gusti cambiano e si evolvono, andando incontro alle esigenze e anche alle tendenze del tempo.

Se si considera quanto appena detto, allora è possibile dire che la nostra è un’epoca votata al biologico, perché sempre più italiani scelgono di portare in tavola i cibi bio. È una dieta che si tinge dunque di verde all’insegna del rispetto dell’ambiente e della salute dei consumatori, per questo è interessante scoprire i numeri del mercato biologico in Italia, insieme ai benefici garantiti da questo tipo di alimentazione.

Mercato bio in Italia e preferenze dei consumatori

Se si fa riferimento al mercato alimentare biologico nella Penisola, possiamo rifarci al rapporto della Coldiretti, secondo cui si parla di un incremento del +10% lo scorso anno.

I dati portati alla luce da questo report sono ovviamente molti di più: basta pensare al valore complessivo del mercato dei cibi bio in Europa, che ha superato quota 34 miliardi di euro, e che in Italia si è attestato intorno ai 5 miliardi di euro. Di cui 3 miliardi in vendite entro i confini nazionali, e 2 miliardi in prodotti esportati all’estero.

Altri numeri interessanti sono quelli relativi alle coltivazioni italiane: parliamo di oltre 1,7 milioni di ettari coltivati, dei quali ben 62 mila dedicati alle coltivazioni bio. Se si guarda ancora una volta al mercato entro i confini europei, si trovano 68 mila aziende impegnate in questo settore particolare (+7% nel 2018).

Naturalmente, di pari passo alla crescita della produzione si è registrato un forte aumento della domanda da parte dei consumatori. Questo ha portato ad una maggiore disponibilità di tutti quei i prodotti biologici che oggi si trovano in commercio anche online, grazie ai nuovi store digitali come Easycoop che ha un vasto assortimento di generi alimentari provenienti da coltivazioni bio.

Tutti i benefici di un’alimentazione biologica

Da tempo si sente parlare del biologico e dei vantaggi che appartengono a questi alimenti, ma per dare concretezza alle voci bisogna affidarsi ad alcune ricerche scientifiche.

La scienza ha infatti svolto un ruolo molto importante, in quanto ha fatto luce su alcune verità positive sui cibi bio. Stando agli studi più recenti, è emerso che una dieta ricca di alimenti coltivati in modo salutare e attento all’ambiente riduce il rischio di cancro e tumori: lo sostiene l’Università di Sorbonne (Parigi), con un abbattimento del -25% delle probabilità di contrarre queste patologie. La ricerca condotta da Julia Baudry è stata pubblicata anche sulle pagine della nota rivista JAMA International Medicine.

In secondo luogo, è il caso di sottolineare che i cibi bio fanno bene al nostro corpo anche per un altro motivo: stavolta si parla del calo dei livelli di pesticidi presenti nel nostro organismo. Purtroppo questi elementi nocivi, quando impiegati nel settore delle coltivazioni, tendono a rimanere negli alimenti e di riflesso permangono anche nel nostro corpo quando li consumiamo, un fenomeno studiato dall’Università della California.

In conclusione, mangiare biologico fa bene alla salute e alla natura, e gli italiani lo sanno: lo testimoniano, infatti, le percentuali e i numeri visti oggi.

Procida Camp & Resort: il campeggio glamour di lusso

Se qualcuno mi avesse detto che avrei dormito due notti in un caravan non ci avrei mai creduto! È proprio così invece che ho trascorso il mio weekend.

Quando mi hanno proposto di passare due giorni in un camping sull’isola di Procida ero scettica, proprio io che non ho mai amato il campeggio! Ma ho accettato la sfida e così sono partita e chi mi segue su Instagram avrà visto le mie avventure nelle stories.

CHE COS’È UN GLAMPING?

Nel cuore dell’Isola di Procida, immerso nel verde e circondato dagli alberi di limoni, a pochi minuti dalla meravigliosa spiaggia, in una posizione favolosa nel Golfo di Napoli, tra Ischia e Pozzuoli nasce il Procida Camp & Resort, un campeggio di lusso, che offre i servizi di un boutique hotel immerso nella natura: per una vacanza glamour ma assaporando i colori ed i sapori di questa piccola isola. Quando il lifestyle ed il glamour si incontrano e i dettagli sono curati in ogni minimo particolare: così è nato il progetto “glamping”, unico nel suo genere. Un progetto ecosostenibile quasi ad impatto zero.

GLI ALLOGGI

Sono 4 le tipologie di alloggio:

  • I caravan Airstream, perfetti per 4 persone o coppie, sono una vera icona di stile e design.
  • Le Safari Lodge, immerse nel verde, sono un mix perfetto di stile e comfort.
  • Il Nordisk Village, con le sue tende completamente arredate, ognuna con bagno privato.
  • le Garden Suite, per 2 o 4 persone, sono dotate di tutti i comfort e offrono quel tocco di lusso in più.

GLI AIRSTREAM

Prima di arrivare al Procida Camp & Resort non sapevo cosa fosse un Airstream, né tantomeno avevo mai visto un caravan da vicino! Airstream è un caravan americano vintage di lusso, una combinazione perfetta di charme italiano e stile americano. L’arredamento è curato al minimo dettaglio con un comodissimo letto matrimoniale, bagno con doccia, cucina moderna ed accessoriata di tutto, salottino con divano, aria condizionata e un altro bagno privato all’esterno.

L’Aistream è stato il mio alloggio per 2 giorni, un’esperienza davvero unica della quale sono rimasta entusiasta!

LE SAFARI LODGE

Le Safari Lodge sono tende dotate di tutte le comodità, letti matrimoniali, zona living, zona cucina, aria condizionata, bagno con doccia privata adiacente, veranda in legno perfetta per pranzare o cenare fuori, immersi nella natura.

LE TENDE NORDISK VILLAGE

Per chi non vuole rinunciare alla tenda ci sono le meravigliose Nordisk. Immerse nel verde, le tende glamping del Nordisk Village sono perfette per ritrovare il contatto con la natura e rilassarsi, tutte dotate di letto king-size ed un’accogliente zona living.

Da quello che avete potuto leggere nel mio articolo (e che potete vedere su Instagram nelle stories in evidenza nel mio profilo) questo Glamping Procida Camp& Resort, non è un camping tradizionale ma un progetto innovativo adatto anche a chi non ama il campeggio e preferisce le comodità, un campeggio che campeggio non è, con tutti i servizi di un resort ma assaporando la natura con i suoi colori e profumi.

Ringrazio tutto lo staff per avermi resa partecipe di questo progetto ormai trasformatosi in realtà.

Vi auguro buon lunedì.

Se vuoi rileggere il mio ultimo articolo clicca QUI

I 5 costumi di tendenza per la prossima estate

Le vacanze estive sono ancora molto lontane ma non possiamo farci trovare impreparate, già da adesso è meglio iniziare la ricerca dei modelli che possono fare per voi.

Il beachwear 2019 vede il trionfo delle stampe geometriche retrò ed optical, vintage anni 50 o anni 70 . L’effetto laminato extra lusso, con tessuti metallici e cangianti si conferma vincente anche quest’anno .

Grande ritorno dello stile tropical: colori sgargianti che ricordano la frutta e la foresta, fiori esotici, petali e farfalle e fantasie animalier . Anche lo stile sporty, tanto esaltato sulle passerelle durante l’inverno, trova la sua conferma estiva in forme e tessuti chic, adatti per le donne dinamiche e le giovanissime.

Le più formose possono scegliere le linee pin-up da vere dive di Hollywood anni 50 con slip a vita alta e tagli che valorizzano le forme più generose.

Anche il trikini trova la sua conferma, molto chic e raffinato !

COSTUMI 2019

Quali sono le ultime novità in fatto di costumi da bagno? Ecco i modelli di tendenza che non vedrete l’ora di sfoggiare!

1. Costumi animalier

Le fantasie animalier sono state le grandi protagoniste del guardaroba invernale, ma continueranno ad esserlo anche in questa stagione. Via libera a costumi e bikini a stampa leopardata e zebrata che ci faranno compagnia per tutta l’estate!

2. Costumi da bagno interi sgambati

Spopolavano negli anni ’80 e sono pronti ora a tornare alla riscossa i costumi sgambati, quei modelli super sensuali che però non fanno proprio per tutte. Costumi con scollatura profonda o che lasciano completamente scoperta la schiena.

3. Costumi a fascia da donna

Comodi, versatili e sempre amatissimi, i costumi a fascia che sono la soluzione ideale per chi sogna un’abbronzatura a dir poco perfetta. I modelli dalle tinte vivaci e dalle stampe multicolor non mancano mai nelle collezioni estive e anche quest’anno sono stati proposti dai vari brand in un’infinità di versioni.

4. Costumi con rouches

Prosegue la tendenza iniziata già qualche stagione fa, bikini e costumi interi con le rouches, molto molto trendy.

5. Costumi interi a stampa tropical.

Costumi interi con fiori o foglie che ricordano una foresta. 

Avete già decretato il vostro costume per la prossima estate?

Vi auguro un Buon giovedì e vi aspetto sempre qua sul mio blog o sui miei social.

Se volete rivedere il mio ultimo articolo clicca QUI

Quali sono le camicie più chic del momento?

Romantiche, sensuali, eleganti o androgine: quali sono le camicie più chic del momento?

La femminilità gioca spesso con la seta ed il pizzo, su camicie molto chic, bon ton ma seducenti.

Ecco che la camicia diventa portabile da mattino a sera.

La classica camicia bianca, quella che tutte noi dovremo avere nell’armadio, diventa un evergreen della storia della moda.

Che sia di seta, con inserti in pizzo, in georgette o dal taglio classico, la potrai sfoggiare ed adattare a qualsiasi circostanza ed occasione.

La camicia è sinonimo di stile ed eleganza.

Vediamo insieme quali sono le camicie più chic del momento.

LA CAMICIA BIANCA

È stata definita “sua maestà” la camicia! La camicia bianca è un capo che non puoi non avere: un evergreen che non passerà mai di moda! Il perché è presto detto, si può indossare in tutti i modi possibili immaginabili, è un passepartout davvero versatile che puoi abbinare ad un look sportivo (ad esempio in i jeans) ma anche ad un outfit da ufficio, sotto ad un tailleur o per la sera.

LA CAMICIA IN PIZZO

La camicia con inserti in pizzo o completamente in pizzo è un capo decisamente più sofisticato  e che necessita di essere abbinata ad un look romantico, ma elegante. Nera è sempre un classico per la sera, ma molto in voga è la camicia in pizzo rosa antico o rosa cipria. Quella bianca è molto romantica ed estremamente raffinata.

LA CAMICIA DI SETA

La camicia elegante per eccellenza. Per un look da ufficio abbinala al tailleur o con una gonna longuette. Per un look bon ton sceglila a tinta unita.

LA CAMICIA CON COLLO A SCIALLE

È una camicia molto elegante, dal particolare collo a scialle o a sciarpa che dir si voglia. Darà un allure sofisticato e chic ai vostri outfit, rigorosamente da abbinare ad un pantalone o ad una gonna ma sempre per un look elegante, non è una camicia da indossare con il jeans.

(La mia camicia è del marchio Mixeri’)

LA CAMICIA IN GEORGETTE

È una camicia che potete trovare sia a fantasia che a tinta unita, con maniche impreziosite da rouches o con maniche a palloncino. Per uno stile decisamente romantico.

Che ne pensate delle camicie più chic del momento?

Vi auguro un buon inizio di settimana.

Se vuoi rivedere il mio ultimo articolo clicca QUI.

Le strategie per rimettersi in forma prima dell’estate

L’estate è alle porte ed anche la prova costume, nei mesi invernali si tende a rilassarsi un po’ troppo e a mangiare più del solito e ci si ritrova spesso con un paio di kg in più (nel migliore dei casi!!) .
I consigli che seguono, vi aiuteranno a ritrovare la forma migliore in breve tempo.

I CONSIGLI PER TORNARE IN FORMA

Sì alle proteine: Oltre a stimolare l’ipertrofia muscolare, una dieta ricca di proteine aumenta la combustione del grasso, poiché aumenta la termogenesi. Inoltre le proteine riducono l’appetito e aumentano il senso di sazietà.

Carboidrati a digestione lenta: Scegliete carboidrati a digestione lenta come i cerali integrali (riso integrale, avena e pane integrale), che mantengono i livelli di insulina bassi ed impediscono che i picchi insulinici arrestino la combustione del grasso. Sostituite i carboidrati raffinati (pane bianco, pasta, pizza, patate) con i cibi integrali a digestione lenta

Via libera ai grassi: Certi grassi aiutano a dimagrire più di qualsiasi dieta ipocalorica, specialmente gli omega-3. Fate in modo che il 30% del vostro introito calorico giornaliero provenga da fonti di grassi come sardine, salmone, trote, olio d’oliva, burro d’arachidi e noci.

Aggiungete più frutta: Alcuni frutti, come le mele, forniscono una buona dose di carboidrati a digestione lenta e contengono anche molti antiossidanti benefici. Ottime come spuntino di metà mattina o metà pomeriggio.

Un altro frutto, il pompelmo, può favorire i processi di dimagrimento. Secondo alcuni studi, il pompelmo abbasserebbe o contribuirebbe a mantenere bassi i livelli di insulina. Provate ad aggiungere mezzo pompelmo ad alcuni pasti della giornata, come alla colazione, pranzo o cena.

Cibi piccanti e caffeina: Aggiungere peperoncino macinato alle pietanze stimola la termogenesi e quindi la combustione del grasso. La caffeina è un altro elemento che favorisce questo processo per cui, peperoncino e 1-2 caffè durante la giornata o dopo i principali pasti.

Allenamento in palestra: Sembra scontato ma credo sia necessario ribadirlo: se volete perdere peso dovete allenarvi e… seguire sempre queste regole:

Utilizzate carichi pesanti: Allenarsi con carichi elevati crea un’impennata del metabolismo subito dopo l’allenamento, provocato dall’eccessivo consumo di ossigeno dopo l’attività fisica. Inoltre, allenarsi con i pesi vi consente di mantenere il tono e la forza muscolare.

Selezionate sempre esercizi che vi consentano di impiegare più gruppi muscolari contemporaneamente: Per cui, via libera a piegamenti sulle gambe, sulle braccia, movimenti di trazione, spinta ecc. Questi movimenti “globali” costringono il nostro corpo ad un dispendio calorico più elevato e inoltre incrementano la forza, la coordinazione e l’equilibrio maggiormente rispetto ai movimenti isolati.

Allenamento cardiovascolare sempre dopo il lavoro in sala pesi: Il cardio deve sempre seguire l’allenamento con i pesi, poiché si brucia molto più grasso rispetto a quando i due allenamenti sono invertiti. Dopo esservi allenati con i pesi, quindi, fate un po’ di cardio sulla cyclette, sulla macchina ellittica o sul tapis roulant, anche se solo per 15 minuti.

Riposo e recupero: Non esagerate con gli allenamenti e mantenetevi su uno standard di 2-3 a settimana. L’eccessivo allenamento porta al sovrallenamento e al catabolismo. In questo modo non si perde più un grammo di grasso. Inoltre riposatevi almeno 7-8 ore per notte. Il riposo notturno garantisce il recupero e favorisce la produzioni di ormoni che a loro volta favorsicono il dimagrimento e il mantenimento/accrescimento del tono muscolare.

Con questi consigli io vi saluto e vi auguro un buon giovedì.

Se vuoi rivedere il mio ultimo articolo clicca QUI.

Come apparire autorevoli con l’abbigliamento ?

Ci sono occasioni nella vita in cui abbiamo la necessità di apparire autorevoli con l’abbigliamento. Quando? Quando incontrate un potenziale cliente o durante un colloquio di lavoro importante.
Secondo recenti studi, infatti, sembra che indossare un abbigliamento formale e curato al lavoro influisca positivamente sulle performance di un professionista.

La ragione?

Sentirsi eleganti e autorevoli nel look aumenta l’autostima e fa crescere la consapevolezza nelle proprie capacità. Allo stesso tempo, comunicare o negoziare con un interlocutore ben vestito, scatena la sensazione di essere alle prese con un vero professionista e rende le relazioni più mature, leali e fruttuose.

Da quando l’uomo ha imparato a vestirsi, i suoi abiti hanno assunto valore comunicativo: trasmettono informazioni che riguardano la sua identità, l’appartenenza razziale e culturale, il sesso, l’età, il ruolo nella società e il suo livello economico-sociale. L’abbigliamento contribuisce a delineare l’identità della persona che lo indossa, oltre a esercitare una forte funzione referenziale per l’osservatore.

Attenzione, però, a non eccedere: dall’eleganza al fuori luogo il passo è breve.

Bisogna valutare il grado di formalità nel look in base all’ambiente in cui operate.

5 CONSIGLI PER OTTENERE UN LOOK AUTOREVOLE

  • Acquistate capi di ottima qualità, evitate il fast fashion in questa occasione. 
  • Indossate un capo formale, una giacca e un pantalone dal taglio classico maschile, oppure una gonna stretta di lunghezza media (al ginocchio) o un tubino strutturato.
  • Da evitare le fantasie o i colori sgargianti, meglio i colori scuri come il nero, il grigio scuro, il blu o il prugna.
  • Essere struccate non è una buona idea e non vi aiuterà in questo senso, anzi il make-up si deve vedere.
  • Le scarpe dovranno essere con il tacco alto, non è il caso di presentarsi con le ballerine o peggio le sneakers (non sono certo calzature che danno autorevolezza!).

Ed ora che avete le nozioni di base per avere un look autorevole non potete più sbagliare.

Buon lunedì e se vuoi rileggere il mio ultimo articolo clicca QUI

Foto credits Pinterest

Translate »