Glitter & Champagne
Come riconoscere il proprio sottotono di pelle?
Ma soprattutto: cos’è il sottotono di pelle?
Oggi ti aiuto a scoprirlo, così potrai scegliere i colori giusti per te.

Spesso scegliamo i colori dei nostri abiti in base alla moda, ai consigli di amiche o ci affidiamo alla commessa del nostro negozio di fiducia!

Ma ATTENZIONE, perché forse stai sbagliando!

COME RICONOSCERE IL NOSTRO SOTTOTONO

Il sottotono può essere caldo (tendente al giallo) o freddo (tendenze al rosa), è importante capire qual è il nostro, perché i colori in contrasto tendono a sottolineare le rughe, le occhiaie e ci faranno apparire più stanche, pelle spenta, mentre i colori in armonia renderanno la pelle più omogenea e più luminosa.

SOTTOTONO CALDO

Chi ha un sottotono caldo avrà una pelle tendente al giallo, che si abbronza bene senza scottarsi troppo, (anche se chiara) il colore delle vene sarà verde.

I colori adatti per abiti e make-up saranno senza dubbio i colori caldi, i colori della terra, dell’autunno, crema, tortora, beige, rosso corallo, il cammello, il giallo ocra, il verde bosco, il caffè.

DA EVITARE il nero, l’azzurro, il blu elettrico, il rosa chiaro e confetto, il giallo o il verde fluo.

SOTTOTONO FREDDO

Chi ha un sottotono freddo ha una pelle tendente al rosa, che si abbronza a fatica (magari scottandosi).

I colori adatti sono sicuramente quelli freddi, il sabbia, il grigio, il rosa e l’azzurro, blu elettrico, giallo limone e verde acido.

DA EVITARE tutti i colori caldi autunnali come il cammello, il mattone, il giallo ocra, il rosso corallo e questo vale anche per il make-up.

Hai già individuato il tuo sottotono di pelle? Ci sei riuscita?

Nel libro “50 sfumature di stile” io e Nicoletta abbiamo dedicato un intero capitolo a questo argomento.

Se vuoi rileggere il mio ultimo articolo clicca QUI.

Buon lunedì

About author View all posts Author website

Rossella Santini

Ciao, sono Rossella, faccio la blogger, scrittrice freelance, consulente d’immagine e personal shopper. Le mie passioni più grandi sono l’arte, la letteratura, i viaggi, la fotografia e naturalmente la moda, che considero una forma d’arte. Ho collaborato con diversi brand, facendo recensioni dei loro prodotti o scrivendo per loro alcuni articoli mantenendo sempre il mio stile. Faccio consulenze tecniche di moda per ogni tipo di clientela o per le aziende, studio le tecniche di analisi per la valorizzazione dell’immagine, analisi del colore e la psicologa dell’acquisto. Ah dimenticavo: adoro i glitter e ovviamente lo champagne (di ottima annata!)

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »