Glitter & Champagne

 

Uno dei must have per la primavera/estate 2016 sono state sicuramente le stampe con fantasie geometriche.
Le abbiamo viste un po’ su tutto, dai top alle giacche, alle gonne e sui pantaloni.

E’ un trend che è già in voga da qualche anno eppure, le stampe geometriche, nella loro vivacità e forte appariscenza sono ancora terribilmente glamour. Abiti, pantaloni, giacche, t-shirt, scarpe e borse, non c’è capo che non ci sia stato proposto in versione stampa multicolor, floreale, fantasia o dallo stile etnico.

E’ tutto un fiorire di triangoli, cerchi, quadrati e righe trasversali che, spesso intrecciandosi in tonalità esplosive, impreziosiscono e fanno la differenza su abiti, jumpsuit, gonne e tanti capi d’abbigliamento ed accessori.

Ma proprio di pantaloni voglio parlarvi oggi: trattasi di un pantalone pigiama a vita alta, con stampa geometrica nelle tonalità pastello del rosa e del lilla.
In effetti potrebbe passare tranquillamente per un pigiama se non fosse per il tessuto e per il taglio classico con la piega.

Abbinato ad un top nero, manica a tre quarti che lascia scoperte le spalle.

Anche la borsa è con stampa geometrica in un rosa pastello (l’avevo già indossata QUI)

I sandali invece sono i classici dalla forma “a T ” neri, con tacco altissimo .
Che ne dite delle geometrie? Vi piacciono ?

 

Buon inizio di settimana ❤️

 

 

About author View all posts Author website

Rossella Santini

Ciao, sono Rossella, faccio la blogger, scrittrice freelance, consulente d’immagine e personal shopper. Le mie passioni più grandi sono l’arte, la letteratura, i viaggi, la fotografia e naturalmente la moda, che considero una forma d’arte. Ho collaborato con diversi brand, facendo recensioni dei loro prodotti o scrivendo per loro alcuni articoli mantenendo sempre il mio stile. Faccio consulenze tecniche di moda per ogni tipo di clientela o per le aziende, studio le tecniche di analisi per la valorizzazione dell’immagine, analisi del colore e la psicologa dell’acquisto. Ah dimenticavo: adoro i glitter e ovviamente lo champagne (di ottima annata!)

28 CommentsLeave a comment

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Translate »