Glitter & Champagne

Tag - abitodacocktail

Dress code abito da cocktail

Vi è mai capitato di aver ricevuto un invito dove sopra vi era la dicitura “Dress code abito da cocktail”?
Cosa significa?
Cos’è un abito da cocktail?

Un abito da cocktail è un abito da donna indossato durante occasioni semi-formali.

La lunghezza dell’abito da cocktail varia a seconda della moda e degli usi locali. La sua lunghezza può variare da appena sopra il ginocchio fino ad arrivare alle caviglie.

In occasioni semi-formali, si possono adottare anche abiti da cocktail meno elaborati, più corti o con i pantaloni.

QUANDO SI INDOSSA UN ABITO DA COCKTAIL ?

La moda di indossare gli abiti da cocktail risale agli anni 40 quando le attrici erano solite usare abiti eleganti per i loro eventi pomeridiani.

Questi abiti dovevano essere chic, di classe, ma dovevano distinguersi dagli abiti da sera. 

Devono essere abiti formali ma non troppo, da poter usare per aperitivi e pranzi di lavoro e a tutti quegli eventi che si svolgono di mattina e fino alle 18.

I colori possono essere il nero (anche se non total black) oppure colori pastello e stampe floreali. I tessuti da preferire sono il pizzo, lo chiffon, la seta e georgette.

Non per forza si deve scegliere un abitino, si può optare per dei pantaloni o per una tuta, purché sia molto raffinata ed elegante.

IL MIO DRESS CODE COCKTAIL 

Qualche tempo fa ho ricevuto un invito per partecipare ad un evento molto glamour.

Si trattava di un pranzo in un ristorante molto elegante, insieme ad altre colleghe blogger.

L’invito diceva proprio “Dress code cocktail”.

La scelta dell’outfit non è stata affatto facile: siamo in una stagione ballerina, un giorno fa caldo ed il giorno dopo fa freddo e se piove? Come la mettiamo?

Scartando subito abitini troppo corti, troppo scollati e senza maniche, ho scelto dei pantaloni palazzo in raso a vita alta, perlomeno non mi sarei congelata le gambe, sopra ho messo una camicia e invece della giacca ho abbinato un giubbino di pelle con i bordi di metallo.

ACCESSORI PER IL DRESS CODE COCKTAIL 

Le scarpe da scegliere sono rigorosamente con il tacco, anche non altissimo ma non sognatevi di presentarvi ad un evento con le sneakers o peggio gli anfibi. In estate vanno benissimo anche i sandali sempre con il tacco.

La scelta della borsa cadrà su una tracollina, una pochette o comunque una borsa piccola.

Devo fare un ringraziamento al ristorante Maffei di Verona per questo bellissimo evento, una location meravigliosa, pensate che è situato in un palazzo cardinalizio del diciassettesimo secolo, fra i più noti dell’antica aristocrazia veronese. All’interno c’è la cantina immersa tra le antiche rovine del Campidoglio romano.

Io vi saluto e vi auguro un buon lunedì !

Se vuoi rileggere il mio ultimo articolo clicca QUI.

Cocktail party come vestirsi?

 

Trovare l’abito da cocktail giusto non è facile e la grande scelta potrebbe complicare le cose. Lungo o corto? Gonna o pantalone? E gli accessori? Per non parlare di trucco e capelli…

Per evitare di annegare in un mare di dubbi, qualche piccolo consiglio su cosa indossare a un cocktail party, per fare un’ottima figura!

Prima di cominciare, è importante capire bene a quale evento mondano devi partecipare. È una festa tra amici? Un’occasione ufficiale? Un matrimonio? Dove si terrà la festa? Sara’ di pomeriggio o sera? Tutti questi dettagli sono importanti per capire come comportarsi e cosa indossare.

Partiamo dall’abito, che deve essere sicuramente non volgare, essere adatto a te, non troppo aderente e nascondere o mascherare ( se è possibile) i difetti.


Una volta capito cosa puoi permetterti e cosa no in base alle tue forme, puoi scegliere quello che ti rende più elegante, magari anche osando un po’. Tessuti preziosi, stampe originali, abiti che lasciano la schiena scoperta, scollature, tutto è permesso, purché non sia eccessivo o di cattivo gusto!

Il buon gusto deve restare un punto fisso: se senti di aver osato troppo, e credi di essere sull’orlo dell’eccesso, meglio fare un passo indietro! Meglio attirare sguardi di ammirazione che di disapprovazione…
Non è necessario essere troppo nude per farsi notare, si rischia sempre il cattivo gusto! Sobrietà prima di tutto!
Il famoso little black dress di cui parlava Coco Chanel, l’abito nero e semplice e chic sarebbe perfetto. In realtà adesso ci sono moltissime alternative all’abitino nero nel caso ci avesse annoiate!
Le scarpe sono un accessorio fondamentale. È importante, ovviamente, scegliere qualcosa che si armonizzi non soltanto al vestito, ma anche agli altri accessori. Ovviamente il tacco nelle occasioni importanti è d’obbligo anche a costo di soffrire un po’ il male ai piedi!

La pochette, che sia morbida o rigida, deve contenere solo l’essenziale per le situazioni di emergenza, ed è importante che sia quella giusta. Usala per dare luce a un abito scuro, se hai scelto di vestire di blu o di nero, o per creare un contrasto di se indossi stampe di qualche tipo. E divertiti a creare dei richiami tra scarpe, pochette e gioielli!
Il make-up è fondamentale perché è il tocco finale su un look costruito e ben pensato. È importante mantenere un certo equilibrio, tra il colore e il tipo di vestito scelto, quello della tua carnagione e dei tuoi capelli.
Vietato NON truccarsi in un’occasione speciale!
Una regola che vale sempre è di non esagerare. Meglio evitare ombretti glitterati e ciglia finte, sì invece a un eyeliner che attira l’attenzione sullo sguardo!
Ed infine i gioielli che non devono essere troppo vistosi, se mettiamo degli orecchini luccicanti evitiamo collane e bracciali altrettanto luminosi per non cadere nel trash ma cerchiamo di mantenere sempre un certo equilibrio!
Io stavolta, per andare ad un evento a cui ero invitata, ho osato: un morbido abito rosa con piume e paillettes, sandali pitonati molto alti e pochette rosa con fantasia geometriche!
Che ne dite?

 

Buon lunedì
Indossavo:
Abito: Twin Set
Scarpe: Divine Follie
Borsa: Roberto della Croce
Orecchini: Swarovsky
Collana: Breil

 

Translate »