Glitter & Champagne

Tag - madeinitaly

Lo stile Made in Italy alla Milano fashion week

Alla Milano fashion week ho potuto ammirare le collezioni di designer, stilisti italiani e non. Ma è proprio dello stile Made in Italy che voglio parlarvi oggi.

PRESENTAZIONI DI MARCHI TUTTI MADE IN ITALY
LA PERLA
La Perla debutta nel mondo sposa con una collezione di abiti MADE TO MEASURE. La Perla Bridal to Measure è la nuova collezione di abiti da sposa che è stata presentata nello showroom di Milano durante la Milano fashion week. Abbiamo ammirato 18 creazioni disegnate da Alessandra Bertuzzi. Dal 1954 il brand La Perla è presente nella vita di migliaia di donne come intimo, da oggi l’ingresso nel mondo sposa segna una grande evoluzione. Corsetti, drappeggi, Swarovsky, ogni abito è femminile e unico.

VISONE
Visone è un giovane brand di borse ed accessori tutti Made in italy, fondato nel 2015 da Francesco Visone, direttore creativo della maison, incarna il valore dell’eccellenza affidandosi ad esperti artigiani per un prodotto di altissima qualità. La collezione Autunno/Inverno 19/20 si compone di 10 modelli minimalisti e dallo stile retrò. La gamma di colori è realizzata sulla base di 7 codice Pantone riprodotti su pellame di altissima qualità.

MORESCHI
L’azienda Moreschi viene fondata nel 1946 a Vigevano, il più importante distretto calzaturiero italiano. Oggi, alla terza generazione Moreschi, si continua a produrre scarpe di altissima qualità mantenendo alto il nome del Made in italy nel mondo. I segni particolari che contraddistinguono la collezione Autunno/Inverno 19/20 sono senza dubbio l’eleganza e la qualità. Pellami pregiati, linee eleganti e colori di tendenza per le scarpe firmate Moreschi.

MICHELE CHIOCCIOLINI
Michele Chiocciolini, fiorentino doc, dopo la laurea in architettura apre insieme alla sorella l’Atelier Chiocciolini a Firenze, la ricerca della bellezza e delle forme architettoniche sono alla base del loro stile. La collezione di borse che portano alla Milano fashion week e che fanno parte della nuovissima collezione Autunno/Inverno 2019/20, è senza dubbio nuova, giovane e fresca. Fatta con materiali pregiati, velluto rosso, rosa e un tripudio di cuori su mini bag, zaini e secchielli. Per una donna che vuole essere originale, alla moda e soprattutto che non vuole passare inosservata.

Oggi vi ho voluto rendere partecipi di alcuni marchi dello stile Made in Italy che ho avuto il piacere di vedere a Milano la settimana scorsa, spero abbiate trovato interessante questo articolo.
Vi aspetto come sempre qui sul blog e se volete rileggere il mio ultimo articolo vi basterà cliccare QUI. Buona giornata!

LA MISSIONE MADE IN ITALY : NEROGIARDINI

UNO STILE TUTTO ITALIANO
“……L’OBIETTIVO È QUELLO DI CREARE SCARPE E ACCESSORI DI ALTA QUALITÀ, IN ITALIA, DIFENDENDO COSÌ IL NOSTRO KNOW HOW E CREANDO POSTI DI LAVORO, RICCHEZZA E BENESSERE. SVOLGERE LE LAVORAZIONI PRINCIPALMENTE NEL NOSTRO PAESE È PER NOI UNA VERA E PROPRIA MISSIONE”
Ad affermarlo è Enrico Bracalente, Amministratore Unico di NeroGiardini.

Circa un mese fa ho fatto degli scatti indossando scarpe ed accessori NeroGiardini.
Ho avuto il piacere di conoscere questa azienda e di scoprire tante cose che non sapevo su questo brand italiano, che voglio condividere con voi.

 

La produzione prevalentemente italiana con manodopera specializzata che garantisce l’alta qualità dei prodotti è per NeroGiardini un plus strategico che impegna l’azienda nella costante valorizzazione e difesa del know how italiano, oltre che delle risorse professionali del territorio marchigiano.
L’italianità delle scarpe e degli accessori NeroGiardini è sottolineata su ogni prodotto attraverso il tricolore esibito con orgoglio sulle suole e sul packaging.
In netta controtendenza rispetto alle scelte della maggior parte dei competitor, che hanno delocalizzato tutta la produzione nei Paesi a più basso costo, NeroGiardini ha saputo infatti affermare con forza la propria missione di sostenitore della cultura calzaturiera italiana, guadagnandosi la fiducia e il favore dei consumatori.
NeroGiardini è una delle aziende di eccellenza italiana, che è riuscita a coniugare le tecniche di lavorazione di manifattura artigianale con le più moderne tecnologie industriali. Questo risultato è motivo di orgoglio ed è diventato uno dei valori principali del brand.
La nostra produzione di scarpe Made in Italy è l’espressione di quella qualità e della creatività tipicamente italiana, conosciuta ed apprezzata in tutto il mondo, che oggi ancora più di un tempo è uno degli elementi distintivi della nostra produzione industriale.

SCARPE DA DONNA ELEGANTI E RICERCATE, ALL’INSEGNA DI UNO STILE CASUAL E CHIC, IN PERFETTA SINTONIA CON L’ANIMA DEL BRAND

Le scarpe che indossavo erano Sneakers in pelle, tela e camoscio color sabbia, con borsa abbinata.
La cosa che più ho potuto apprezzare, oltre all’estetica molto glamour, è l’assoluta comodità di questa calzatura.

Made in italy with love

 

Femminili e glamour
Materiali pregiati e colori brillanti: la linea Bags racchiude tutta la qualità del Made in Italy con un tocco in più: il fattore Gabs!

Quella che indosso in queste foto è una borsa trasformabile Gabs, della collezione Autunno/Inverno 2016 chiamata “Gabs 221”.

La trasformabile Gabs si adatta ad ogni esigenza, cambia forma per essere sempre perfetta per te! Nulla di più comdo dell’avere una busta che si trasforma in una Shopping Bag per le uscite con le amiche e in un bauletto per le uscite romantiche!

La chiusura principale è a zip. Al suo interno sono presenti tre tasche di cui una con zip, per oggetti di piccole dimensioni. Si trasporta facilmente grazie al doppio manico per una portabilità a mano oppure attraverso la tracolla sganciabile e regolabile. La borsa è inoltre caratterizzata dalla stampa Walking. Per essere sempre aggiornati la Gabs possiede un comodissimo gadget, il mini block notes come pendente. Dotata di base per la trasformazione della borsa all’interno.

 Gabs rappresenta il migliore Made in Italy per creatività, innovazione e alta qualità.
Un progetto vero e proprio costruito attorno al concetto di trasformazione e dove originalità e autenticità vanno di pari passo con le parole ironia e colore.
La trasformazione inizia dal nome: si spostano due lettere e bAGs diventa Gabs. Così le clips turchesi, elemento distintivo del brand, reinventano ogni modello, rendendolo compatto oppure donando nuove forme e volumi.
Una ventata di gioco, ironia e allegria per oggetti versatili, funzionali e …moltiplicabili.
Gabs nasce a Firenze nel 2000 da un’idea di Franco Gabbrielli.
Le richieste giungono sempre più numerose e, per coprire le continue domande, nel 2005 Franco Gabbrielli, dopo un fortuito incontro con gli stilisti e imprenditori Marco Campomaggi e Caterina Lucchi, avvia insieme a loro un progetto di collaborazione all’interno del Gruppo Emergenti Italiani.
Oggi Gabs è un marchio di riferimento nella pelletteria italiana, che esce da tutti gli schemi convenzionali e che da sempre è sinonimo di colore, versatilità e innovazione.

 

Made in Italy with love
Ogni borsa Gabs è pensata, creata e prodotta con amore in Italia.
Le pelli pregiate, insieme materiali tecnici e innovativi, vengono lavorate in Italia, per dare vita a borse che stupiscono ogni volta per la loro qualità, unicità e ricercatezza nel design e nelle forme. Ogni prodotto Gabs Franco Gabbrielli racchiude in sé tutto il meglio della tradizione pellettiera italiana: qualità dei materiali, eleganza dello stile, funzionalità del design. Il tutto condito dall’amore e dalla creatività puramente italiana, per offrire alle donne di tutto il mondo oggetti glamour, divertenti e pratici.

Potete vedere le altre mie due Gabs preferite QUI e QUI

Buon lunedì ❤

 

Indossavo:

Pantaloni: Kocca
Giacca in jeans: With Boy
Scarpe: Café Noir
Borsa: Gabs

 

Quando lo stile italiano incontra il glamour: Primadonna collection

Primadonna collection è il nome scelto da Valerio Tatarella per il suo marchio, oggi protagonista assoluto nel panorama del franchising italiano.

 

L’idea nasce nel 2000 dall’esperienza di famiglia nel settore calzaturiero.
Primadonna è oggi un’azienda vincente che propone al grande pubblico calzature dallo stile ricercato, coerenti con i canoni estetici dell’italian style, offre un’ampia gamma di prodotti ed accessori come borse, cinture, bijoux e piccola pelletteria.

 

“Mio padre Nicola – ricorda Valerio Tatarella – ha anticipato i tempi da molti punti di vista. La sua attività prese il via da un mestiere antico, vendere all’ingrosso calzature, acquistando direttamente dalle fabbriche. L’evoluzione dei tempi e la consapevolezza dei cambiamenti del mercato ci hanno fatto abbandonare la strategia dell’ingrosso. Il primo passo è stato verso la vendita multibrand, con marchi e produzione propria. Mio papà ha inventato marchi che poi sono diventati notissimi, con cui riforniva i negozi multimarca, e che però non ha registrato”.

9B838713-7FD2-410A-81B5-189DF65250E5-268-000000551188D7EE

Le collezioni Primadonna sono distribuite in 360 punti vendita nel mondo.
L’azienda ha il suo quartier generale a Bari, mentre lo show-room si trova a Milano, con circa 500 dipendenti e vanta oggi il più alto tasso di crescita nel settore, con prezzi accessibili a tutte le donne.

4D96D74A-0509-4904-9364-4ADE1844E120-268-00000054F22AFA83

 

Il nuovo marchio: Valerio 1966
Ma Valerio Tatarella non è un uomo che si accontenta e non teme le nuove avventure e così dopo il grande successo di Primadonna collection nasce Valerio 1966, una catena di retail di abbigliamento ed accessori, con capi di abbigliamento sartoriali e calzature prestigiose pensata per una clientela glamour e dalla personalità forte.

 

Qualità, stile e cultura del Made in italy

Buongiorno e bentornati sul mio blog 😊
Oggi voglio parlarvi di un argomento che amo molto, di scarpe ed in particolare delle mie amate décolleté!

Circa un paio d’anni fa ho scoperto un brand che non conoscevo, ammetto la mia ignoranza, le cui scarpe hanno la caratteristica principale di essere molto raffinate e di classe, con un’estetica ed un gusto fortemente italiano, con materiali ricercati e glamour.
Il brand in questione è Marc Ellis e voglio accennarvi brevemente come nasce.

Il successo globale del marchio MARC ELLIS affonda le sue radici nel lontano 1929, in un piccolo laboratorio artigianale di scarpe dove il giovane Mario Troise produce i suoi primi modelli. 
Mario Troise lavorava alacremente, ricercando sempre nuovi materiali e progettando modelli che rispondessero alla sua idea di estetica e fascino, progettando di portare in alto la sua azienda, ma probabilmente non immaginava il successo internazionale che poi avrebbe raggiunto.
Seguendo il faro dell’eleganza coniugata alla comodità, nascono i marchi DON FRANCISCO E DON PABLO’S. Negli anni ’70 la produzione diventa massiccia, alla fine degli anni ’90 la richiesta impone una produzione giornaliera che supera le 5.000 paia al giorno… La scarpa Troise è riconosciuta internazionalmente come un prodotto di lusso, pregiato per qualità e desiderabile per il glamour che effonde.
In pochi anni, il brand MARC ELLIS si è affermato prepotentemente in Italia e all’estero, attestando la sua presenza sul mercato asiatico, americano e russo. Riceve riconoscimento e apprezzamento costante dalle principali testate opinion leader del settore quali Vogue, Flair e Glamour.
80 anni fa nasceva una piccola realtà imprenditoriale innovativa e di qualità, oggi MARC ELLIS rappresenta un brand affermato e riconosciuto, che offre al cliente un prodotto foriero di significati, moderno nella concezione e anticipatore nello stile, un progetto rivolto alla globalizzazione ma sempre nell’ottica dell’italian style.

STILE E CULTURA 
DEL MADE IN ITALY

La scarpa MARC ELLIS è un prodotto calzaturiero artigianale, il frutto di una lunga ideazione, scelte creative all’insegna dell’estetica pura e un gusto fortemente italiano. Il made in Italy è una garanzia di qualità e stile, che il brand MARC ELLIS esporta nel mondo con orgoglio. Alla tradizione artigianale, si aggiunge però la personalità del marchio, identificabile con l’estrosità fuori dagli schemi, la ricerca di materiali innovativi combinata a forme uniche e originali.
Questa cultura, fatta di tradizione e intraprendenza, genera un prodotto carismatico, che si proietta nel futuro pur assolvendo alla sua funzione di accoglienza: la scarpa MARC ELLIS, il lusso in evoluzione.

Le décolleté che indosso sono proprio di questo brand, scamosciate nere la cui originalità sta nel tacco di metallo, dalla forma particolare che rende la scarpa davvero molto glamour

L’abito che ho scelto da abbinare con queste scarpe è un mini dress nero con un tessuto lucido, gli accessori sono una cintura con fascia elastica e un mini secchiello.
Un total black esaltato da queste meravigliose scarpe.
Buon inizio di settimana

 

Indossavo:

Abito: Guess
Scarpe: Marc Ellis
Borsa: Café Noir
Occhiali: Rayban
Cintura: No brand

 

Translate »