Glitter & Champagne

“Quei giuramenti, quei profumi, quei baci infiniti, rinasceranno.”

Charles Pierre Baudelaire

Affascinata dalla storia di questo profumo, rapita da questa fragranza esotica, ho deciso che dovevo assolutamente averlo. Ed ora questa favola la racconto anche a voi..  Quattro secoli fa, in India, l’imperatore Shah Jahan s’innamorò perdutamente della principessa Mumtaz Mahal. Per lei creò gli splendidi Giardini di Shalimar e poi le dedicò il Taj Mahal, una delle nuove sette meraviglie del mondo. Questa storia incredibile accese l’immaginazione di Jacques Guerlain, che nel 1925 creò Shalimar, il primo profumo orientale della storia. Questo profumo ha come base la Guerlinade un composto di essenze di iris e vaniglia, creato a partire da un profumo più antico, Jicky di Guerlain, ideato dallo zio, Aimé Guerlain nel 1889. Questo profumo è servito come base di ispirazione per: Habit Rouge e L’Instant de Guerlain di Guerlain, L di Lolita Lempicka  alla vaniglia, Obsession di Calvin Klein, Opium di Yves Saint-Laurent, Must di Cartier, Parfum di Lalique, Trouble di Boucheron, Youth Dew di Estée Lauder. E in quasi 90 anni dalla sua creazione ne sono state create diverse varianti, ma esiste ancora la fragranza originale…  Non so se voi avete mai provato questo profumo o eravate a conoscenza della sua esistenza, ma vi assicuro che è da provare, proprio per la sua sensualità “esotica”… Cosa ne dite? Sapevate che esisteva o come me non ne eravate a conoscenza?? Alla prossima, bacioni

                     

About author View all posts Author website

Rossella Santini

Ciao, sono Rossella, faccio la blogger, scrittrice freelance, consulente d’immagine e personal shopper. Le mie passioni più grandi sono l’arte, la letteratura, i viaggi, la fotografia e naturalmente la moda, che considero una forma d’arte. Ho collaborato con diversi brand, facendo recensioni dei loro prodotti o scrivendo per loro alcuni articoli mantenendo sempre il mio stile. Faccio consulenze tecniche di moda per ogni tipo di clientela o per le aziende, studio le tecniche di analisi per la valorizzazione dell’immagine, analisi del colore e la psicologa dell’acquisto. Ah dimenticavo: adoro i glitter e ovviamente lo champagne (di ottima annata!)

27 CommentsLeave a comment

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »