Glitter & Champagne

Tag - ilcappotto

Quest’anno il cappotto si abbina così : manuale per l’uso consapevole del cappotto

Quest’anno il cappotto si abbina così : manuale per l’uso consapevole del cappotto

L’icona per eccellenza, il must, l’evergreen che non passerà mai di moda: di cosa sto parlando? Ma del cappotto ovviamente!

IL CAPPOTTO, UNA STORIA CHE ARRIVA DA LONTANO

Sembra che il primo cappotto da donna risalga ad un periodo tra la fine del Diciassettesimo secolo e l’inizio del Diciottesimo. Veniva indossato agli inizi del 1700 durante le uscite a cavallo. Si trattava di un cappotto lungo “copiato” dall’abbigliamento maschile, doveva servire a tenere le gentil donzelle più calde ma lungi dall’essere essere un qualcosa di esteticamente decente!

Solo nel 1900, il cappotto diventa elegante e raffinato. Lungo fino alle caviglie e impreziosito con pizzi e ricami, acquista quindi un carattere molto più femminile.

Dal 1920 in poi diventerà un elemento indispensabile per ogni signora che si rispetti.

CAPPOTTO: SIMBOLO DI ELEGANZA

Investimento fashion per eccellenza, anno dopo anno, i cappotti da donna continuano ad essere la “pietra miliare” su cui costruire i nuovi guardaroba di stagione, imparando a coniugare i trend del momento con l’attitude super classy che fa del cappotto il master piece per definizione.

Ovviamente dovrà essere un acquisto mirato, andrà scelto con cura in base ai nostri gusti personali o alla forma del nostro corpo.

CAPPOTTO: QUALE SCEGLIERE?

Saranno elegantissimi e dal sapore maschile: cappotti lunghi e maxi in lane Principe di Galles, capispalla in soffici tweed a quadri, classici cappotti cammello dalle silhouette slanciate e minimali, o maxi coat dai tessuti spigati o in stile grisaglia.

Molto di tendenza saranno quelli con la cintura in vita.

COME ABBINARE IL CAPPOTTO?

Oggigiorno il cappotto si porta un po’ con tutto.

Sicuramente, se vogliamo creare un look elegante, potremo indossarlo con la gonna, un abitino, un tubino, o dei pantaloni eleganti dal raffinato taglio classico, con degli stivali o décolleté col tacco alto.

Il risultato sarà sempre molto chic.

Ma se vogliamo dare un tocco contemporaneo, urban, possiamo abbinare ad un cappotto dal taglio classico, elegante e raffinato, un look sportivo, jeans e sneakers: ciò che otterremo sarà un look estremamente attuale, modaiolo ma soprattutto comodissimo per la vita frenetica di tutti i giorni.

Che ne pensi della tendenza del momento?

Lo indosseresti con le sneakers?

Io vi saluto, vi auguro un buon lunedì e vi aspetto sempre qua sul mio blog o sui miei canali social.

Se vuoi rileggere il mio ultimo articolo clicca qui.

Il capo immancabile per la stagione fredda? Senza dubbio il cappotto

Il (non) colore di tendenza per l’inverno? Il cappotto grigio è il capo DA AVERE! Parola della rivista Marie Claire !

Sua maestà il cappotto. E tutta la corte di capispalla al seguito.
Per l’autunno inverno 2017/2018 è d’obbligo!
Cappotti doppiopetto e mantelle in lana, poncho e trench. Per l’autunno 2017 i modelli di tendenza per proteggersi dal primo freddo di stagione sono tanti e diversi, uno più sofisticato dell’altro.

 

Il capo immancabile per ogni stagione fredda che si rispetti è, senza dubbio, il cappotto.
Per l’Autunno-Inverno 2016/17 le tendenze sono diversificate: silhouette retro-inspired, forme ampie e oversize, pattern colorati e tessuti importanti come velluto e cashmere.

 

E se il cappotto grigio non può mancare, io non contenta ne ho acquistati 2, uno grigio in principe di Galles che avete già visto QUI e poi questo che a dir la verità forse più che grigio è un carta da zucchero ( che poi che colore sia il carta da zucchero non l’ho mai capito bene, ma pare che sia un mix tra il grigio e l’azzurro !!)

 

E pensare che fino a qualche anno fa odiavo i cappotti, li trovavo troppo eleganti e sofisticati, in realtà poi ho scoperto che sono fantastici anche abbinati con qualcosa di sportivo come un bel paio di sneakers e jeans.

 

Che ne dite?
Cappotto SI o Cappotto NO?
Buon lunedì 😊

 

Translate »