Glitter & Champagne

Fashion & Lifestyle

L’estate sta finendo e un anno se ne va

image

L’estate sta finendo e un anno se ne va
Sto diventando grande lo sai che non mi va
In spaggia di ombrelloni non ce ne sono più
È il solito rituale, ma ora manchi tu

 

 

Non voglio rassegnarmi all’idea che l’estate sia finita…
Questo settembre pazzo che sembra luglio ci sta regalando giornate caldissime..
Però la spiaggia è ormai quasi deserta, le ferie sono finite, le scuole hanno riaperto e la stagione volge al termine..
Io fino all’ultimo istante mi sono goduta questo caldo sole e l’aria carica di iodio, anche se devo dire che vedere la spiaggia semideserta con i bagnini che oramai “sbaraccano” accatastando lettini, ombrelloni e pattini mette davvero un po’ di malinconia..
Oggi si conclude la stagione anche per me, con l’ultimo post marittimo.
Buon mercoledì 😊😀

 

Total white nel castello medievale

image

Torneranno i cinema all’aperto e i riti dell’estate
 le gonne molto corte
 tornerà Fellini e dopo un giorno
 farà un film soltanto per noi
Torneranno i figli delle stelle 
non scoppieranno guerre
 le facce un po’ annoiate su riviste patinate
 ed anche John Travolta per ballare con te
L’estate di John Wayne, Raphael Gualazzi

 

Un’altro bel week end all’insegna del sole e del caldo, almeno qui al nord Italia forse l’ultimo chissà, ma non ci voglio pensare!
Con la fine dell’estate ci portiamo dietro sempre un po’ di tristezza e malinconia, in fondo è un’altra stagione che se ne va, un altro pezzo di vita che non tornerà più!
Ma bando alle tristezze, se nell’ultimo articolo vi parlavo di una città d’arte, capitale della cultura 2016 ( QUI potete vedere l’ultimo post) oggi vi porto in un’altra città d’arte, patrimonio dell’Unesco: Ferrara.

 

 

 
Ferrara si trova in Emilia -Romagna, erede di un importante patrimonio culturale del Rinascimento, epoca in cui era capitale di un ducato indipendente sotto la signoria degli Este, e si era sviluppata in un centro artistico e universitario di livello europeo, in cui hanno vissuto personalità come i poeti Ludovico Ariosto e Torquato Tasso, gli scienziati Niccolò Copernico e Paracelso, gli artisti Andrea Mantegna e Tiziano, i letterati Giovanni Pico della Mirandola e Pietro Bembo.
È anche una città di grande interesse urbanistico in quanto durante il Rinascimento vi furono realizzate le prime grandi progettazioni urbanistiche della storia europea modernai. La nuova parte della città viene chiamata Arianuova, sia per la sua collocazione esterna al vecchio asse del castello medievale, sia perché connotata fino alla fine del XIX secolo da ampie aree verdi prive di edifici, dette “orti e giardini”, interne alle nuove possenti mura rossettiane. Grazie a quest’opera architettonica Ferrara viene considerata dagli studiosi la prima città moderna d’Europa.
L’UNESCO le conferisce il titolo di patrimonio mondiale dell’umanità per la prima volta nel 1995 come città del Rinascimento e successivamente, nel 1999, riceve un ulteriore riconoscimento per il delta del Po e per le delizie estensi. Ferrara inoltre è una dei 4 capoluoghi di provincia (assieme a Bergamo, Lucca e Grosseto), il cui centro storico è rimasto quasi completamente circondato dalle mura che, a loro volta, hanno mantenuto pressoché intatto il loro aspetto originario nel corso dei secoli. Ferrara, con Pisa e Ravenna, è anche una delle prime città del silenzio citata nelle Laudi di Gabriele D’Annunzio.
Ferrara è antica sede universitaria (Università degli Studi di Ferrara) e sede arcivescovile (arcidiocesi di Ferrara-Comacchio). Ospita importanti centri culturali: la Pinacoteca Nazionale di palazzo dei Diamanti, il museo Archeologico Nazionale, il museo del Risorgimento e della Resistenza, il museo d’arte moderna e contemporanea Filippo de Pisis, il museo della Cattedrale, il museo Giovanni Boldini, il museo dell’ebraismo italiano e della Shoah e numerosi altri musei.
Devo dire che questa è la mia seconda città, poco distante da casa mia che ho sempre frequentato fin da bambina con i miei genitori e da grande quando facevo l’università.

 

 

Oggi vi mostro alcune foto scattate dal castello Estense.
Il mio Look per questa domenica tipicamente estiva è un total white, semplice ma un po’ glam come piace a noi 😊
Jeans skinny bianchi, canotta di un tessuto molto leggero e fresco, sandali flat con carrarmato e frange ed unico tocco di colore è dato dalla borsa a secchiello fucsia.
Queste sono le prime foto scattate da quando mi sono tagliata e schiarita i capelli !!

Sapete che adoro il bianco come vi ho già mostrato più volte ad esempio QUI e QUI.
Inutile dirvi che se non ci siete mai stati vi consiglio vivamente di visitarla, per i suoi monumenti e/o musei, per le sue prelibatezze culinarie ed inoltre il centro storico è l’ideale per fare shopping in quanto vanta tantissimi negozi davvero molto interessanti!
Con l’ultimo ( forse ) ahimè post estivo e pieno di sole, vi saluto augurandovi un buon inizio di settimana 💕

 

 

Indossavo:
Jeans: Liu Jo
Canotta: Gaudi
Sandali: Divine Follie
Borsa: Twin Set
Occhiali: Ray Ban
Bracciale: Ops

 

Mantova Capitale Italiana della Cultura 2016

image

Benvenuti, il mio nome è Mantova. Leggenda narra che io sia stata fondata da un’indovina greca di nome Manto, fuggita dalla città di Tebe e giunta sulle rive del fiume Mincio per generarmi. Leggenda affascinante che si scontra con la storia. Le mie origini, infatti, vengono ricondotte alle popolazioni etrusche, ma il mio periodo più florido è legato alla dinastia dei Gonzaga, i Signori di Mantova. Quanti ricordi e quante testimonianze sono giunte fino ad oggi. Come il celebre “Mantua me genuit” legato a Virgilio, il sommo poeta che ha interpretato alla perfezione la mia identità.

Questo è un anno di festa non solo per me, ma per tutti i mantovani. Oggi rinasco per un evento unico: Mantova Capitale Italiana della Cultura 2016.

Per l’occasione vi dono i miei tesori più affascinanti: Palazzo Ducale, la Camera Picta dipinta da Andrea Mantegna, Palazzo Te di Giulio Romano, la Basilica di Sant’Andrea di Leon Battista Alberti, la Casa del Mantegna, il Teatro Scientifico del Bibiena e molti altri. Anche la natura gioca un ruolo determinante nella mia personalità. Sono una città bagnata da tre laghi, Superiore, Di Mezzo e Inferiore, che possono essere esplorati con imbarcazioni e motonavi. E poi vanto una tradizione di cucina con prelibatezze uniche da gustare. Ecco la mia idea di cultura tra storia, arte, letteratura, musica e natura. Questi i valori che metterò a disposizione di tutti i visitatori per rendere questo 2016 davvero speciale.

 

Oggi come avrete capito, ho voluto dedicare un post a questa meravigliosa città d’arte di cui vi avevo parlato anche QUI
Per chi non avesse avuto l’occasione di visitarla, quest’anno c’è un motivo in più per farlo, visto che è stata proclamata Capitale della cultura 2016!
Io sono un po di parte, lo ammetto, ma non si può non andare una volta nella vita a visitare questa meravigliosa città, per i suoi palazzi e monumenti storici ma anche per la sua tradizione enogastronomica di cui vi parlo QUI
Buon fine settimana ❤️

 

Stampe e fantasie geometriche per un pantalone-pigiama

image

 

Uno dei must have per la primavera/estate 2016 sono state sicuramente le stampe con fantasie geometriche.
Le abbiamo viste un po’ su tutto, dai top alle giacche, alle gonne e sui pantaloni.

E’ un trend che è già in voga da qualche anno eppure, le stampe geometriche, nella loro vivacità e forte appariscenza sono ancora terribilmente glamour. Abiti, pantaloni, giacche, t-shirt, scarpe e borse, non c’è capo che non ci sia stato proposto in versione stampa multicolor, floreale, fantasia o dallo stile etnico.

E’ tutto un fiorire di triangoli, cerchi, quadrati e righe trasversali che, spesso intrecciandosi in tonalità esplosive, impreziosiscono e fanno la differenza su abiti, jumpsuit, gonne e tanti capi d’abbigliamento ed accessori.

Ma proprio di pantaloni voglio parlarvi oggi: trattasi di un pantalone pigiama a vita alta, con stampa geometrica nelle tonalità pastello del rosa e del lilla.
In effetti potrebbe passare tranquillamente per un pigiama se non fosse per il tessuto e per il taglio classico con la piega.

Abbinato ad un top nero, manica a tre quarti che lascia scoperte le spalle.

Anche la borsa è con stampa geometrica in un rosa pastello (l’avevo già indossata QUI)

I sandali invece sono i classici dalla forma “a T ” neri, con tacco altissimo .
Che ne dite delle geometrie? Vi piacciono ?

 

Buon inizio di settimana ❤️

 

 

Moda autunno-inverno 2016/2017

image

Che cosa indosseremo il prossimo autunno – inverno 2016 /2017?
Direttamente dalle sfilate di New York, Londra, Milano e Parigi vediamo insieme quali sono gli abiti, i cappotti, le scarpe, le borse, i gioielli e gli occhiali che bisogna assolutamente avere nell’armadio.

Il chiodo


Il ritorno agli anni ’80 e ’90 riporta in auge anche il giubbotto da motociclista in pelle. Presentato in molteplici varianti: decorato da zip o completamente rivestito in paillettes. Ma con una precisa regola cromatica da rispettare: è sempre nero.

I cuissard


Gli stivali sono le scarpe che domineranno il prossimo inverno, il modello che vince su tutti gli altri è quello altissimo, sopra il ginocchio. E’ proposto: colorato, in versione romantica con rouches, ricamato, animalier o minimal.

Il color panna

Tra il bianco, il carne e il beige sarà una delle tonalità sul podio della prossima stagione fredda. Le passerelle impongono di indossarlo dalla testa ai piedi.

Le calze in lana

Finalmente niente gambe nude in inverno, ma invece dei collant in nylon ritornano quelli caldi in lana o cashmere. I modelli più trendy sono: crochet o operati.

Le borse e gli abiti ton sur ton

Per uno stile impeccabile le bag sono nello stesso colore, materiale e fantasia degli abiti o del cappotto con cui fanno coppia.

Il giubbotto di jeans

Può essere corto, medio o lunghissimo. Con lavaggio scuro o chiaro. Liscio o con inserti in altri tessuti o stemmi applicati. Valgono tutte le varianti, l’importante è che la giacca in denim non manchi nei vostri guardaroba.

Lo stile cowgirl


Il fascino del vecchio West ritorna in passerelle. Per cavalcare e dominare lo stile non possono mancare: frange, stivaletti, giacchine ricamate e capi in pelle.

Il cappotto check

Il soprabito si veste di quadretti. Per un effetto sempre elegante e soft scegliere nuance mai troppo sgargianti. Gli stilisti hanno le idee chiare: si porta con scarpe rasoterra.

Il colore giallo

A voi scegliere la sfumatura: limone, senape, canarino, ocra o curry. L’importante è avere almeno un tocco di questa nuance per i look dell’inverno.

La camicia bianca

Questo è un evergreen che non stanca mai. Potete indossarla in variante over e minimal, stretch da business woman, con minigonna per un gioco maschile-femminile.

Il matelassè


Il giubbotto – piumino trapuntato risponderà diligente all’appello della stagione fredda. In versione bomber, come giaccia o come supporto sotto i soprabiti più leggeri. Sempre in colori coordinati con gli abiti.

Morbide tute


Le jumpsuit sono: rigorosamente in lana o cashmere, super stretch e dallo stile sportivo. Variabilità nei colori, o tinta unita o multicolor.

 

Che ne pensate ?

Vi lascio una gallery con un po’ di foto da cui trarre l’ispirazione! 😊

 

 

Bianco camaleontico e minimal

image

Vivere
per i piccoli miracoli
nascosti in certi attimi
che non torneranno più
per questo tu potresti scegliere
l’amore che fa sorridere
come un’onda da prendere
e a decidere sei tu
Tiromancino ( Piccoli miracoli )


Sono una fun del colore bianco.
Sia in estate che d’inverno ( anche se devo ammettere di usarlo molto meno nella stagione fredda)
Anche quest’anno abbiamo avuto una riconferma.
Trionfa il total white: versatile, elegante, a tutto comfort. Completi bianchi dal giorno alla sera. Tessuti tecnici e seta light, lino e Lycra, pelle e organza.

Le sfumature vanno dal panna, latte e meringa. E poi pizzi, ricami e inserti preziosi. Abiti chemisier in tulle alternati ad abiti in organza o con ricami macramé. Per un mood romantico in città. E per la spiaggia un bikini in pizzo Sangallo.

Perché mi piace il bianco?
Il bianco è l’emblema della luce, il colore della divinità. Il bianco rivitalizza e dona energia. Non c’è estate che lo trascuri: ogni collezione di moda associa il bianco agli outfit estivi.

Eppure il bianco può essere camaleontico: fiori, pizzi, pelle e veli sono alcune delle forme che prende. Trasforma i look più classici e accompagna quelli più sportivi, è elegante se portato da capo a piedi e più sportivo se mixato con altri colori. E’ il colore che più si presta a giochi di luci e ombre. E’ adatto a drappeggi e alla creazione di nuovi volumi. Gucci lo ha reso militare e grintoso, Ferragamo minimal e con un’ allure da safari contemporaneo.
È il momento del bianco, così onnipresente che gli inglesi, per tentare un’aristocratica diversità, lo chiamano “bianco magnolia”, perché piace persino a Kate Middleton.

Io oggi non ho usato un total white, ma ho “spezzato” l’incantesimo con un sandalo blu elettrico ed una canotta colorata, un po’ come ho fatto QUI.
Ho usato diverse tonalità di bianco: dal bianco latte dei jeans, al bianco argento della borsa, al panna del giacchino …
Un mix in cui decisamente il bianco predomina con un pizzico di lusso abbinato ad un minimal più deciso.

Buon inizio di settimana 😊

Indossavo:
Jeans: Liu Jo
Giacchino: Kocca
Canotta: No brand
Scarpe: Marc Ellis
Borsa: Café Noir
Cappello: No brand
Occhiali : Ray Ban

The Day after tomorrow

image

 

 

So benissimo cosa significa “vivere un terremoto
Nel 2012 l’ho vissuto in prima persona abitando al confine con l’Emilia e a pochi chilometri dall’epicentro.
So cosa vuol dire avere paura, il profondo senso di vuoto, di smarrimento ed impotenza di fronte ad una cosa grande come questa!
E pensare che a scuola ci avevano sempre insegnato che la Pianura Padana era una zona sicura, assolutamente antisismica!
Potete capire cosa abbiamo provato la notte del 20 e la mattina del 29 maggio 2012 di fronte a scosse del calibro di 5.9 di magnitudo.
Il dover abbandonare le nostre case, la paura di rientrare a prendere qualcosa, l’incertezza del non sapere se avrebbero retto o avremmo perso tutto!
E le continue scosse che non ci davano tregua giorno e notte, che ci toglievano il fiato, vedere gli alberi muoversi, sentire la terra tremare sotto i nostri piedi…
Mi sembrava di vivere un incubo: avete presente il film “The Day after tomorrow?” Città vuote, spettrali?

Da allora le nostre vite sono cambiate, tutti abbiamo scaricato nei nostri telefoni l’App dell’istituto nazionale di geofisica che consultiamo regolarmente se avvertiamo un sussulto, un camion che passa sulla strada e ci fa vibrare..
Oggi a distanza di quattro anni è ancora vivo il ricordo nelle nostri menti e nei nostri occhi ma la terra sotto ancora si muove, ogni tanto si risveglia facendoci capire che forse ancora non è finita e noi tutti ancora viviamo con questo terrore, per questo non riesco a vedere le scene che in questi giorni i nostri telegiornali ci fanno vedere, perché solo chi l’ha vissuto può capire!
Per questo motivo dopo un’altra notte di disperazione, ricerca e speranza, oggi pubblicare un articolo mi sembrava inadeguato e irrispettoso in questo momento in cui tutta l’Italia è scossa dalla tragedia del terremoto. Quindi oggi rispettiamo il silenzio, sono vicina alle vittime, alle loro famiglie, ai soccorritori e ai volontari.

Jumpsuit amore comune

image

La vita per lei comunque sia
è avere quel posto fisso il sabato scappare via
magari un giro al centro commerciale
l’aperitivo al centro culturale
l’amore per lei non è importante che sia
un film al cinema o una fotografia
basta che ridano gli occhi
perché tutto era chiuso in questi gesti..
L’amore comune ( Zero assoluto )

Vi è mai capitato di acquistare un capo di abbigliamento di cui però non siete affatto convinte ma una volta superata quella reticenza nell’indossarlo diventerà uno dei vostri preferiti?
Questo è il mio caso ! Devo dire che questo simpatico scherzetto mi è capitato diverse volte con diversi capi che credevo fossero dei flop ma poi entrati in pompa magna nella classifica dei miei top ten !

Questa jumpsuit nera non mi convinceva, non sapevo come e con cosa indossarla, elegante, sportiva, con i tacchi, sneakers o sandali?

Così mi sono lanciata: jumpsuit, sandali bassi con frange e carrarmato in gomma, una collana importante ed una cintura per dare un tocco in più !
Alla fine ho optato per un Look sporty-chic non troppo impegnativo e una volta trovata la giusta chiave di lettura, questa jumpsuit l’ho indossata diverse volte, trovandola addirittura bella e comoda!
Che dite? 😊 promossa o rimandata?
Buon inizio di settimana 😊

 

Indossavo:
Jumpsuit: No brand
Sandali: Divine Follie
Borsa: Chanel
Cintura: Silvian Heach
Collana: Stella Z

 

Ricordi.. Holiday memories

image

“Sono davvero poche le situazioni irrisolvibili, che a volte basterebbe cambiare punto di vista per accorgersi di poter intraprendere una via alternativa.”
CATERINA STERI


Le ferie sono finite, almeno per me, anche se ancora per un po’ si respirerà aria di vacanza, per lo meno finché il sole sarà ancora caldo e le giornate abbastanza lunghe per poterci godere ancora questi giorni di fine estate.. QUI e QUI se volete potete rivedere i miei articoli ad esse dedicate..

Oggi nessun post in particolare, solo un voler condividere con voi i miei ricordi più belli delle mie vacanze passate da poco, presi dal mio profilo Instagram 😊
Un saluto e buon fine settimana ❤️

 

 

Ice please : crop top & shorts

image

Per favore, non preoccupatevi tanto. Perché alla fine, a nessuno di noi è dato soggiornare a lungo su questa Terra. La vita è fugace e se per caso sarete in difficoltà, alzate lo sguardo al cielo d’estate con le stelle sparpagliate nella notte vellutata. Quando una stella cadente sfreccerà nell’oscurità della notte, trasformando la notte in giorno con il suo bagliore, esprimete un desiderio e pensate a me. Fate che la vostra vita sia spettacolare. Io so di averlo fatto.
(Robin Williams)


Buongiorno e ben ritrovati, oggi non è lunedì il giorno che dedico ai Look settimanali sul blog, ma visto che ieri era un giorno di festa ho preferito postare oggi.
Come sono andate le vostre ferie?
Le mie finite da un pezzo e infatti questo outfit è piuttosto vacanziero e carico di bei ricordi.
Infatti le foto di oggi sono state scattate quando ero in vacanza qualche settimana fa ( QUI e QUI potete vedere gli altri post dedicati alle mie ultime vacanze)

Una bella piscina, il sole caldo che picchia, l’atmosfera di relax..
Un Look decisamente da “spiaggia” quello di oggi.
Semplice, comodo, con un crop top giallo come il sole, shorts strappati in denim, cappello, occhiali da sole ed espadrillas ai piedi!!

 
Che faccio, mi tuffo??
Buon martedì 😊

 

 

Indossavo:

Top: Pull & Bear
Shorts: Desquared2
Scarpe: Sisley
Occhiali: Ray Ban

 

 

Translate »