Glitter & Champagne

Tag - Totalwhite

Total white nel castello medievale

Torneranno i cinema all’aperto e i riti dell’estate
 le gonne molto corte
 tornerà Fellini e dopo un giorno
 farà un film soltanto per noi
Torneranno i figli delle stelle 
non scoppieranno guerre
 le facce un po’ annoiate su riviste patinate
 ed anche John Travolta per ballare con te
L’estate di John Wayne, Raphael Gualazzi

 

Un’altro bel week end all’insegna del sole e del caldo, almeno qui al nord Italia forse l’ultimo chissà, ma non ci voglio pensare!
Con la fine dell’estate ci portiamo dietro sempre un po’ di tristezza e malinconia, in fondo è un’altra stagione che se ne va, un altro pezzo di vita che non tornerà più!
Ma bando alle tristezze, se nell’ultimo articolo vi parlavo di una città d’arte, capitale della cultura 2016 ( QUI potete vedere l’ultimo post) oggi vi porto in un’altra città d’arte, patrimonio dell’Unesco: Ferrara.

 

 

 
Ferrara si trova in Emilia -Romagna, erede di un importante patrimonio culturale del Rinascimento, epoca in cui era capitale di un ducato indipendente sotto la signoria degli Este, e si era sviluppata in un centro artistico e universitario di livello europeo, in cui hanno vissuto personalità come i poeti Ludovico Ariosto e Torquato Tasso, gli scienziati Niccolò Copernico e Paracelso, gli artisti Andrea Mantegna e Tiziano, i letterati Giovanni Pico della Mirandola e Pietro Bembo.
È anche una città di grande interesse urbanistico in quanto durante il Rinascimento vi furono realizzate le prime grandi progettazioni urbanistiche della storia europea modernai. La nuova parte della città viene chiamata Arianuova, sia per la sua collocazione esterna al vecchio asse del castello medievale, sia perché connotata fino alla fine del XIX secolo da ampie aree verdi prive di edifici, dette “orti e giardini”, interne alle nuove possenti mura rossettiane. Grazie a quest’opera architettonica Ferrara viene considerata dagli studiosi la prima città moderna d’Europa.
L’UNESCO le conferisce il titolo di patrimonio mondiale dell’umanità per la prima volta nel 1995 come città del Rinascimento e successivamente, nel 1999, riceve un ulteriore riconoscimento per il delta del Po e per le delizie estensi. Ferrara inoltre è una dei 4 capoluoghi di provincia (assieme a Bergamo, Lucca e Grosseto), il cui centro storico è rimasto quasi completamente circondato dalle mura che, a loro volta, hanno mantenuto pressoché intatto il loro aspetto originario nel corso dei secoli. Ferrara, con Pisa e Ravenna, è anche una delle prime città del silenzio citata nelle Laudi di Gabriele D’Annunzio.
Ferrara è antica sede universitaria (Università degli Studi di Ferrara) e sede arcivescovile (arcidiocesi di Ferrara-Comacchio). Ospita importanti centri culturali: la Pinacoteca Nazionale di palazzo dei Diamanti, il museo Archeologico Nazionale, il museo del Risorgimento e della Resistenza, il museo d’arte moderna e contemporanea Filippo de Pisis, il museo della Cattedrale, il museo Giovanni Boldini, il museo dell’ebraismo italiano e della Shoah e numerosi altri musei.
Devo dire che questa è la mia seconda città, poco distante da casa mia che ho sempre frequentato fin da bambina con i miei genitori e da grande quando facevo l’università.

 

 

Oggi vi mostro alcune foto scattate dal castello Estense.
Il mio Look per questa domenica tipicamente estiva è un total white, semplice ma un po’ glam come piace a noi 😊
Jeans skinny bianchi, canotta di un tessuto molto leggero e fresco, sandali flat con carrarmato e frange ed unico tocco di colore è dato dalla borsa a secchiello fucsia.
Queste sono le prime foto scattate da quando mi sono tagliata e schiarita i capelli !!

Sapete che adoro il bianco come vi ho già mostrato più volte ad esempio QUI e QUI.
Inutile dirvi che se non ci siete mai stati vi consiglio vivamente di visitarla, per i suoi monumenti e/o musei, per le sue prelibatezze culinarie ed inoltre il centro storico è l’ideale per fare shopping in quanto vanta tantissimi negozi davvero molto interessanti!
Con l’ultimo ( forse ) ahimè post estivo e pieno di sole, vi saluto augurandovi un buon inizio di settimana 💕

 

 

Indossavo:
Jeans: Liu Jo
Canotta: Gaudi
Sandali: Divine Follie
Borsa: Twin Set
Occhiali: Ray Ban
Bracciale: Ops

 

Bianco camaleontico e minimal

Vivere
per i piccoli miracoli
nascosti in certi attimi
che non torneranno più
per questo tu potresti scegliere
l’amore che fa sorridere
come un’onda da prendere
e a decidere sei tu
Tiromancino ( Piccoli miracoli )


Sono una fun del colore bianco.
Sia in estate che d’inverno ( anche se devo ammettere di usarlo molto meno nella stagione fredda)
Anche quest’anno abbiamo avuto una riconferma.
Trionfa il total white: versatile, elegante, a tutto comfort. Completi bianchi dal giorno alla sera. Tessuti tecnici e seta light, lino e Lycra, pelle e organza.

Le sfumature vanno dal panna, latte e meringa. E poi pizzi, ricami e inserti preziosi. Abiti chemisier in tulle alternati ad abiti in organza o con ricami macramé. Per un mood romantico in città. E per la spiaggia un bikini in pizzo Sangallo.

Perché mi piace il bianco?
Il bianco è l’emblema della luce, il colore della divinità. Il bianco rivitalizza e dona energia. Non c’è estate che lo trascuri: ogni collezione di moda associa il bianco agli outfit estivi.

Eppure il bianco può essere camaleontico: fiori, pizzi, pelle e veli sono alcune delle forme che prende. Trasforma i look più classici e accompagna quelli più sportivi, è elegante se portato da capo a piedi e più sportivo se mixato con altri colori. E’ il colore che più si presta a giochi di luci e ombre. E’ adatto a drappeggi e alla creazione di nuovi volumi. Gucci lo ha reso militare e grintoso, Ferragamo minimal e con un’ allure da safari contemporaneo.
È il momento del bianco, così onnipresente che gli inglesi, per tentare un’aristocratica diversità, lo chiamano “bianco magnolia”, perché piace persino a Kate Middleton.

Io oggi non ho usato un total white, ma ho “spezzato” l’incantesimo con un sandalo blu elettrico ed una canotta colorata, un po’ come ho fatto QUI.
Ho usato diverse tonalità di bianco: dal bianco latte dei jeans, al bianco argento della borsa, al panna del giacchino …
Un mix in cui decisamente il bianco predomina con un pizzico di lusso abbinato ad un minimal più deciso.

Buon inizio di settimana 😊

Indossavo:
Jeans: Liu Jo
Giacchino: Kocca
Canotta: No brand
Scarpe: Marc Ellis
Borsa: Café Noir
Cappello: No brand
Occhiali : Ray Ban

Vorrei ma non posto : total White o quasi

O vi chiedo pardon
Ma non seguo il bon ton
È che a cena devo avere sempre in mano un iPhone
Il cane di Chiara Ferragni ha il papillon di Vuitton
Ed un collare con più glitter di una giacca di Elton John
Salvini sul suo blog ha scritto un post
dice che se il mattino ha l’oro in bocca si tratta di un Rom
Sono un malato del risparmio per questo faccio un po’ di terapia di Groupon
 
Poi, lo sai, non c’è
un senso a questo tempo che non dà
il giusto peso a quello che viviamo
Ogni ricordo è più importante condividerlo
Che viverlo
Vorrei ma non posto
J-Ax & Fedez

 

Buongiorno e ben ritrovati sul mio blog!😊
Eh sì è ufficiale: questo tempo ha deciso di farci impazzire! L’estate pare non voglia partire, fa un passo avanti e due indietro, un giorno fa caldissimo e il giorno dopo diluvia e fa freschetto!
E ancora abbiamo bisogno della giacca perché in certi giorni scoprirsi ci è davvero difficile !
Nel Look di oggi infatti il giacchino non manca ( anche se leggero, in jeans) .

 
Un Look quasi total White, pantaloni Capri e sandali, ma sono i dettagli a fare la differenza, come la borsa black&white in paillettes di Cafe’ Noir, gli occhiali a specchio “cangianti” ed il cappello, una sorta di Panama che fa subito estate!

 

Con la speranza che l’estate arrivi davvero, vi auguro un buon lunedì! ❤️

 

 

P.S. C’è l’intruso che fa capolino da dietro nelle foto!!

 

 
Indossavo:
Giacca: Kocca
Pantaloni: Liu Jo
Sandali: Cafe’ Noir
Borsa: Cafe’ Noir
Cappello: No brand
Occhiali: Ray Ban

 

Translate »