Glitter & Champagne

Tag - vitamine

Centrifughiamoci

Sta arrivando l’estate (finalmente) e con lei anche il caldo !
Capita spesso, in questa stagione dell’anno, di avere poco appetito e di avere voglia solo di qualcosa di fresco e dissetante.
Come fare per alimentarsi in modo sano, senza incappare in conservanti chimici o troppi zuccheri?

L’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) sostiene l’importanza di frutta e verdura all’interno di un’alimentazione equilibrata, poichè sono un’ottima fonte di vitamine, Sali minerali e fibre.

Ma come si può consumare la quantità minima consigliata di 400 g di frutta e verdura al giorno? Con i succhi fatti in casa! In questo modo possiamo essere sicuri di consumare un prodotto naturale al 100%, controllando gli ingredienti e avendo la certezza che sia fresco, perchè lo prepari tu ogni giorno a casa tua!
È risaputo che mangiare la giusta quantità di frutta e verdura è essenziale per una dieta sana, però non è sempre facile trovare il tempo per consumarne a sufficienza se si conduce una vita frenetica. Per questo motivo, i succhi freschi di frutta e verdura rappresentano un modo eccellente di inserire nella propria dieta quotidiana la giusta combinazione di questi elementi.

Io ho risolto il problema acquistando una centrifuga della Philips che estrae ancora più succo grazie alla rivoluzionaria tecnologia e si pulisce in un minuto, così posso preparare i succhi di frutta e verdura da sola, senza quindi conservanti, sani e naturali .

Ho scoperto inoltre tantissime ricette, specifiche ad esempio per depurarsi, detox, per la circolazione ed ho deciso di condividerne alcune con voi.

Centrifugato ANTI TOSSINE

Ingredienti Centrifugato

1/2 ananas
1 mela
Qualche fettina di banana
Una fettina di zenzero

Questa è la ricetta per preparare un centrifugato dalle proprietà depurative e disintossicanti che abbina all’accoppiata vincente ananas-mela (due frutti che insieme aiutano il nostro organismo a nei processi di depurazione e di diuresi) con l’aggiunta della banana e dello zenzero.

La banana, infatti, oltre ad essere un ottima fonte di potassio e di energia, ha anche il pregio di poter essere un aiuto naturale contro la stitichezza. Ha un effetto antiacido, grazie al quale è particolarmente indicata per contrastare i bruciori di stomaco.

Inoltre, grazie ad un notevole contenuto di vitamina B e di ferro, è un toccasana sia per il nostro sistema nervoso sia per combattere l’anemia.

Lo zenzero, infine, all’interno di questo centrifugato, grazie alle sue proprietà antibatteriche e antinfiammatorie, può essere di aiuto per favorire la digestione.

Per procedere nella preparazione vi basterà sbucciare il mezzo ananas, lavare e tagliare la mela, prendere qualche fettina di banana (naturalmente sbucciata) e una fettina di zenzero (privato, anche questo, della buccia), passare tutto all’interno della vostra centrifuga e il vostro centrifugato depurativo è pronto!

Quando assumerlo:

Al mattino a digiuno o durante l’arco della giornata, questo centrifugato può essere assunto ogni qual volta si senta la necessità di disintossicare il nostro organismo e pulirlo dalle tossine che si sono accumulate a causa di stress e cattive abitudini alimentari.

Centrifugato DETOX

Ingredienti Centrifugato

1 barbabietola
3 carote
1 fettina di zenzero

Una variante di centrifugato detox può essere questa che prevede l’utilizzo di sole verdure: barbabietola e carote.

La barbabietola (o rapa rossa) è uno di quegli alimenti che non dovrebbero mai mancare sulle nostre tavole. Ricca di sali minerali (come calcio, potassio, ferro) e vitamine (A,C e quelle del gruppo, svolge un azione antiossidante ma è anche una dei principali alleati in fatto di depurazione. La barbabietola, infatti, è in grado di assorbire ed eliminare le tossine presenti nelle cellule, favorisce la digestione e stimola la produzione di bile.

Per preparare questo centrifugato vi occorrerà lavare bene la barbabietola e le carote prima di centrifugarle insieme alla fettina di zenzero (precedentemente sbucciata).

Ricordiamo, inoltre, che la carota, oltre alle sue proprietà depurative, ha anche proprietà diuretiche che, unite a quelle digestive e “brucia grassi” dello zenzero, ci regalano un centrifugato perfetto per rimetterci in forma in modo sano.

Quando assumerlo:

Questo centrifugato è utile in tutti i casi in cui si voglia depurare l’organismo, in particolare in quei periodi successi le post-abbuffate natalizie o di festa. Oltre ad essere un ottimo depurativo, infatti, questo mix è anche utile per ripulire il fegato, i reni e il flusso sanguigno.

Centrifugato PER LA FRAGILITÀ CAPILLARE

Ingredienti Centrifugato

50 g di More
50 g di Lamponi
50 g di Mirtilli Rossi

Il problema dei capillari fragili che si rompono è molto diffuso, in particolare nelle donne, diverse sono le cause e la carenza di vitamina C può essere una di queste. Piccoli accorgimenti possono aiutare a proteggere il nostro corpo, e qui vengono in nostro aiuto i frutti rossi, in particolare le more.

Le more sono ricchissime di vitamina C. Questo frutto svolge un’azione protettiva nei confronti dell’apparato circolatorio e aiuta a mantenere pulite le arterie, eliminando il colesterolo “cattivo” dal sangue. Ha effetti diuretici, quindi consente di eliminare le scorie che possono indebolire le pareti dei vasi sanguigni.

Il lampone invece, come le more è un frutto diuretico, migliora l’elasticità dei vasi sanguigni ed è ricco di flavonoidi, che hanno la capacità di aumentare la resistenza capillare.

Ora veniamo al mirtillo rosso. Questo frutto ha proprietà rinfrescanti, astringenti e toniche. Favorisce inoltre la diuresi ed è antiossidante, grazie alla presenza di vitamina E, A e C, ma la più importante è la mirtillina. La mirtillina protegge il collagene della pelle dal danno dei radicali liberi e migliora l’integrità dei capillari, che d’estate sono a rischio per il caldo e l’esposizione al sole.

Questa ricetta di centrifugato depurativo è particolarmente indicata per chi ha problemi venosi, con la conseguente pesantezza alle gambe, crampi, gonfiore, varici e capillari che possono accentuarsi con il caldo.
Possiamo dire dunque che con questo mix di frutti rossi, proteggiamo i capillari e ne rinforziamo le pareti, depurandoci dalle scorie.

Quando assumerlo:

Questo centrifugato per la fragilità dei capillari risulta più efficacie se assunto quando si è a digiuno.

Naturalmente fanno benissimo anche i centrifugati di frutta e verdura mista che con le loro preziose vitamine e sali minerali ci aiutano ad avere pelle e capelli più sani e luminosi, ci depurano e ci aiutano a stare in forma!

Le centrifughe fatte in casa non le consumo solo in estate ma anche in inverno per proteggermi da influenze e raffreddori! Non posso più vivere senza!

E voi avete mai provato?
Buona giornata a tutti 😁

 

Integriamoci : gli integratori alimentari funzionano davvero ?

Chi non ha mai provato, almeno una volta, un integratore alimentare? Queste piccole compresse o bevande, assunte prima o dopo i pasti con abbondante acqua, avrebbero lo scopo di sopperire a presunte mancanze di sostanze nel nostro organismo, oppure sarebbero coadiuvanti nell’ambito di un regime dietetico ipocalorico (non come sostitutive del pasto però!), ovvero di ausilio in determinate stagioni per il rinforzo organico o strutturale. Ma cosa sono e che reali funzioni hanno? Gli integratori non sono altro che i normali “nutrienti”, ossia le sostanze comunemente presenti nel cibo che abitualmente consumiamo, selezionate e concentrate industrialmente sotto forma di capsule, compresse, tavolette, bustine, bevande o altro, allo scopo di consentire più facilmente la copertura del fabbisogno giornaliero. La loro utilità si manifesta nel momento in cui il nostro organismo lamenta, con vari segnali, la mancanza di alcuni principi il cui fabbisogno minimo giornaliero è ben codificato. Esistono infatti apposite tabelle che suggeriscono valori specifici per ogni nutriente con variazioni in rapporto ad età e sesso (per l’apporto calorico anche peso e altezza). I valori di queste tabelle si riferiscono ad individui “normalmente” attivi, al fine di mantenere un adeguato stato di salute. Nello sportivo, essendo i processi metabolici più intensi di quelli di una persona sedentaria, le esigenze risultano diverse: basti pensare al semplice apporto calorico. Un integratore alimentare diventa utile quando vi sia un ragionevole dubbio che ciò che mangiamo non sia in grado di soddisfare il nostro fabbisogno, ossia non riesca a coprire le necessità minime di alcuni nutrienti specifici necessari all’organismo per poter funzionare regolarmente.

6AE26BA5-4EA4-4428-BABF-ADB830F5E45B-458-000000857A181AB9_tmp
A seconda dei componenti contenuti, gli integratori si dividono in:
• integratori o complementi alimentari a base di ingredienti costituiti da piante officinali o derivati: si tratta di integratori a base di principi vegetali, senza alcuna finalità terapeutica, ma solo salutistica. Devono avere effetti fisiologici che contribuiscano al benessere dell’organismo e ne favoriscano le funzioni. A seconda della concentrazione, del dosaggio e delle indicazioni, le piante officinali possono essere veri e propri farmaci (e in questo caso si parla di fitofarmaci), oppure integratori che, quindi, hanno lo scopo di coadiuvare o sostenere le funzioni fisiologiche dell’organismo;
• integratori di vitamine: le vitamine sono dei composti che nella maggior parte dei casi non sono sintetizzati dall’organismo e devono essere introdotti con l’alimentazione. Le vitamine sono fondamentali per la salute e il buon funzionamento dell’organismo.
• integratori di minerali: i minerali sono sostanze inorganiche. Tra le altre funzioni, formano i denti e le ossa e regolano i liquidi corporei. Sono assunti con l’alimentazione, perché il nostro organismo non li produce, e si perdono soprattutto con la sudorazione e le urine.
• integratori di altri fattori nutrizionali: sono integratori arricchiti di fattori nutrizionali che non sono nutrienti essenziali, ma che partecipano ai processi metabolici;
• integratori di aminoacidi: gli aminoacidi sono le strutture base delle proteine. Oltre a ciò, gli aminoacidi intervengono in processi biologici importanti, come la sintesi dei neurotrasmettitori. Per costruire le proteine, l’organismo ha bisogno di 20 aminoacidi. Di questi otto sono detti essenziali, perché bisogna introdurli con l’alimentazione, dato che l’organismo non li sintetizza. Sono contenuti negli alimenti definiti proteici completi, carni e latticini. Sono invece assenti negli alimenti proteici incompleti, come frutta e verdura. Gli aminoacidi non essenziali sono invece sintetizzati dall’organismo.
• integratori di proteine e/o energetici: le proteine sono costituenti basilari di tutte le cellule e sono fondamentali nel metabolismo. Sono largamente presenti negli alimenti, come carne, uova, legumi, pesce. Il loro fabbisogno varia in rapporto all’età, al peso, alla massa corporea e al tipo di proteina in questione. Gli integratori energetici sono a base di carboidrati. I carboidrati sono una fonte primaria di energia. L’organismo li scinde e li trasforma in glucosio, utilizzato durante l’attività muscolare, e in glicogeno, che è una riserva di energia.
• integratori di acidi grassi: gli acidi grassi si dividono in acidi grassi saturi, detti anche cattivi, e in acidi grassi insaturi, detti anche buoni. I primi rendono difficile l’interscambio cellulare, dato che causano l’irrigidimento della cellula. Questo è uno dei fattori che porta all’insorgere di malattie metaboliche. Gli acidi grassi insaturi invece hanno un ruolo fondamentale per il corretto svolgimento di molte funzioni metaboliche e biologiche dell’organismo. Sono fondamentali, in particolare, per la salute del sistema cardiovascolare. Servono anche a produrre energia, a ridurre il colesterolo, a sintetizzare l’emoglobina.
• integratori a base di probiotici: i probiotici sono microrganismi che hanno effetti positivi sulla salute degli organismi che li ospitano. Sono in grado di superare la barriera gastrica e di arrivare “vivi” all’intestino. Aiutano il riequilibrio della flora intestinale, normalizzano le funzioni intestinali contrastando l’insorgere di infezioni intestinali, favoriscono l’assorbimento delle sostanze nutritive, controllano i grassi e gli zuccheri. Sono fondamentali per il mantenimento dell’efficienza del sistema immunitario. Sono presenti nello yogurt e nei formaggi;
• integratori di fibra: le fibre sono la parte degli alimenti vegetali che l’organismo non assimila. Esercitano importanti funzioni meccaniche e metaboliche in grado di influenzare anche la flora batterica intestinale. Sono presenti nella frutta, nella verdura, nei cereali e nei semi. Aiutano a migliorare la regolarità intestinale e riducono l’utilizzo di grassi e calorie.

 

91A2B48C-0B74-4C9D-9682-9949552FD690-458-0000008551BEF1D7_tmp
Molto noti, soprattutto al panorama femminile, sono gli integratori alimentari finalizzati al trattamento ed alla prevenzione del sovrappeso nonché al controllo della massa grassa corporea. Uno degli ultimi ritrovati, valutato molto bene in quanto fornisce un riscontro garantito, è XLS – Medical Liposinol della Chefaro Pharma Italia. E’ un esclusivo complesso a base di fibre vegetali, arricchito con le vitamine liposolubili A, D, E che aiutano a catturare fino al 28 % dei grassi alimentari presenti nello stomaco, assorbendo le molecole di grasso e trasformandole in un complesso di grassi e fibre. Ciò assicura una cattura dei grassi ottimale in una prima fase e, in quella successiva, le vitamine liposolubili sono rilasciate nel corpo per assicurare il massimo assorbimento vitaminico. Il prodotto può incidere positivamente anche sui livelli di colesterolo, riduce il senso di fame e migliora la sazietà. L’efficacia di XL-S Medical Liposinol è clinicamente testata (e personalmente garantita da mia madre, diventata un’adepta di tale prodotto ormai da quasi un anno, con cicli alterni!), non contiene coloranti artificiali, aromi, sale e conservanti né alcun ingrediente di origine animale. Il prezzo, per un mese di trattamento, è di circa 59,90 Euro ma, ripeto!, i risultati (seguendo un regime ipocalorico corretto) sono garantiti!

 

Translate »